Il comitato civico ‘Gaeta, storia e bellezza’ chiede lavori urgenti sul lungomare

Il comitato civico ‘Gaeta, storia e bellezza’ chiede lavori urgenti sul lungomare

“Andando avanti nella raccolta firme abbiamo avuto l’opportunità civica e civile di informare i cittadini sul fatto che vogliamo che si facciano corretti e ormai urgenti lavori al lungomare verso Gaeta vecchia. Abbiamo anche potuto spiegare che chiediamo, nel rispetto dei ruoli, che questi lavori siano rispettosi del contesto storico, soprattutto dell’unica parte del Bastione della Città, che oggi è una passeggiata in cui l’asfalto copre tristemente anche le pietre imponenti con cui è costruito, e domani con il progetto sarà di Gres”.

E’ quanto si legge in una nota diffusa a mezzo stampa dal comitato civico ‘Gaeta, storia e bellezza’.

La storia della nostra Gaeta, e non solo del quartiere, merita invece che tale memoria, fisicamente evidente nei resti del basamento a grossi blocchi del Bastione, venga recuperata degnamente. Come museo aperto si potrebbe illustrare la sua funzione tramite pannelli adeguati (posti lato terra) e magari dotati di recode che ne raccontino la “vita e la morte” in più lingue; potrebbe​ essere la via in pietra di un magnifico belvedere che illuminato sobriamente nella sera darebbe ancora più bellezza e risalto alla storicità del luogo.

Inoltre ci piacerebbe che non fossero abbattuti altri alberi e che non ci fosse il prato inglese che: va innaffiato due volte al giorno d’estate, la salsedine lo brucia ed è fuori contesto “mediterraneo” mentre, la ginestra, il ginepro, il mirto, il rosmarino ecc che sono arbusti locali, sarebbero più adeguati e richiederebbero minor manutenzione. Togliendo l’asfalto dalla passeggiata, riportando il percorso a pietra viva o rendendolo calpestabile o ancora protetto da strutture trasparenti come in tanti restauri ben fatti che si vedono oggi in Italia, avremmo un restyling più adeguato.

I soldi dell’autorità portuale sono comunque dei cittadini ma soprattutto: “Basta per fretta, incuria, partigianeria, lasciar fare cose poco adeguate”. Chiediamo che siano fermati i lavori e modificate le parti di interesse perché sono i cittadini a chiederlo ma soprattutto perché è un giusto suggerimento, migliorativo di quanto si andrà complessivamente a realizzare.

Invitiamo tutti i cittadini residenti a Gaeta a firmare e coloro che ne sono lontani a voler inviare una nota autografa di appoggio all’iniziativa spedendola alla mail: gaetastoriaebellezza@gmail.com

You must be logged in to post a comment Login

h24Social