OPERAZIONE SUD PONTINO, SALTA LA PRIMA UDIENZA

Udienza preliminare a vuoto presso l’aula bunker del carcere di Poggioreale a Napoli per i 69 indagati, tra cui il fonano Giuseppe D’Alterio e i figli Luigi, Armando e Mellissa, nell’ambito dell’operazione della Dia denominata Sud Pontino e che vede coinvolte cosche siciliane, cammorra campana, e casalesi nell’ambito dei trasporti ortofrutticoli al Mof di Fondi. A far saltare l’udienza, come da eccezione presentata dall’avvocato Giuseppe Lauretti, la mancata notifica di deposito delle intercettazioni che, a parere del legale, avrebbe leso il diritto alla difesa dei suoi assistiti. Associazione a delinquere di stampo camorristico, illecita concorrenza con violenza e minacce, reimpiego di capitali di provenienza illecita tra le accuse contestate.

***ARTICOLO CORRELATO*** (articolo, gli indagati dell’operazione sud pontino dal gup – 11 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (articolo, i casalesi favorivano i prodotti agricoli di “cosa nostra” – 12 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO e articolo operazione Sud Pontino – 10 maggio -)

Comments are closed.

h24Social