Formia, circolo privato “col trucco”: chiuso dai carabinieri

Nell’ambito di attività di controllo degli esercizi pubblici, dei circoli privati e dei locali destinati ad intrattenimento danzante disposte dal Comando provinciale di Latina al fine di verificarne la regolarità delle autorizzazioni, il rispetto della normativa in materia di Covid-19 ed il rispetto del divieto di vendita e di somministrazione di alcolici ai minori, i carabinieri della Compagnia di Formia hanno smascherato un finto circolo privato operante in città.

Nello specifico, i militari della Stazione formiana hanno individuato un circolo che secondo gli accertamenti, “attraverso il paravento dell’attività ricreativa e culturale, svolgeva in verità una vera e propria attività imprenditoriale di somministrazione di alimenti e bevande alcoliche e di sala giochi senza le prescritte autorizzazioni di polizia”.


Infatti, all’esito di un accurato controllo della documentazione dell’attività in parola – scaturita da un recente controllo dove furono sorpresi degli avventori non associati al circolo – sono state elevate contravvenzioni per un totale di 17mila euro al titolare di quella che doveva essere un’associazione sportiva, un uomo di Formia, e disposta la chiusura del locale per mancanza di requisiti di sorvegliabilità, agibilità e per il fatto che si trova a meno di 500 metri da luoghi sensibili quali chiesa e scuole.

Nel medesimo contesto sono state elevate contravvenzioni a due persone trovate all’interno di un’attività commerciale del luogo senza la prevista mascherina per proteggere le vie respiratorie, elevando loro una sanzione pecuniaria per un totale di 800 euro.