Rapace “prigioniero” dei flash dei curiosi, salvato dai carabinieri

Rapace “prigioniero” dei flash dei curiosi, salvato dai carabinieri

Nel corso della mattinata di mercoledì, a Gaeta, i carabinieri della Tenenza locale sono intervenuti in piazza XIX Maggio per un’emergenza quantomeno particolare: era stata segnalata la presenza di un rapace notturno in difficoltà a causa di un capannello di curiosi.

“Si trovava su un ramo di platano disturbato dalla presenza di persone che lo fotografavano utilizzando flash che ne impedivano la ripresa in volo“, spiegano dal Comando provinciale dell’Arma.

Data la momentanea impossibilità di procedere a un celere recupero da parte degli enti preposti, i militari sono intervenuti recuperando in autonomia l’animale, per poi trasportarlo presso il centro veterinario ‘h24’ di Formia.

A seguire, il malcapitato volatile è stato trasferito presso il Centro recupero animali selvatici del Parco regionale Riviera di Ulisse, in località Monte Orlando, dove il personale specializzato ne ha identificato la specie di appartenenza. Era un ‘pullo di assiolo‘, piuttosto raro.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]