Soffiata al clan Di Silvio, arriva la condanna per Zì Marcello

Un anno e quattro mesi di reclusione.

Questa la condanna inflitta dal giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Roma ad Antonio Fusco, detto Zì Marcello, 58enne di Latina, imputato nel processo “Alba Pontina” con l’accusa di aver fatto una soffiata al clan Di Silvio.

Nello specifico, secondo gli inquirenti Fusco avrebbe invitato Agostino Riccardo, poi diventato collaboratore di giustizia, a non recarsi a un appuntamento con il ristoratore Davide Malfetta, vittima di estorsione, facendogli capire che la Polizia stava preparando un blitz.