Differenze tra olio extravergine e olio di oliva normale

Bottle pouring virgin olive oil in a bowl close up

Spesso si tende a confondere due tipologie particolari presenti in commercio di olio ovvero quello extravergine e di oliva normale. Si tratta in entrambi i casi di due prodotti presenti nella maggior parte dei casi sulle tavole di tutti gli italiani, vedremo in particolare le caratteristiche principali che li contraddistinguono. Si tratta di articoli disponibili soprattutto nella vendita online di olio extravergine di oliva.

Differenze tra olio extravergine e olio di oliva normale

Prima di acquistare una tipologia di olio occorre capire bene quale uso se ne intende fare, ogni prodotto serve per realizzare qualcosa di specifico. Per questa ragione è opportuno controllare le proprietà in base alle ricette che si vogliono preparare a seconda delle caratteristiche organolettiche personali. Per questa motivazione vi mostreremo nel dettaglio le caratteristiche che differenziano l’olio d’oliva con quello extravergine.

Caratteristiche dell’olio di oliva

L’olio di oliva è un prodotto al quanto variabile, ovvero

– è ideale per realizzare numerose ricette e dolci anche al forno, rappresenta un eccellente sostituto del burro;

– può essere utilizzato in qualsiasi specialità e in numerosi metodi di cottura, sia in quelle che risultano più lente ai piatti che richiedono la frittura;

– viene usato come conservante nelle preparazioni di alimenti sott’olio;

– deve contenere fino a 1 g di acido oleico ogni 100 g di prodotto.

In linea generale anche in quello di oliva possono esserci traccia di elementi chimico-fisici particolari; la categoria degli oli di oliva, regolata dalle normative comunitarie, classifica questo tipo di olio come un elemento di oli di oliva delicati e oli di oliva vergini. Quest’ultimo presenta un pizzico di acidità libera, definita in acido oleico, che non oltrepassa 1 grammo ogni 100 gr di prodotto.

Questo aspetto sta a determinare che l’associazione che si trova all’interno del segmento dell’olio di oliva vi sono elementi diversi, non soltanto per quanto riguarda le proprietà organolettiche, ma soprattutto sotto il piano qualitativo.

L’olio di oliva è considerato il pilastro della dieta mediterranea, tutti gli italiani lo usano per preparare vari piatti e condimenti come il ragù, per condire insalate miste, fritti, etc.

Caratteristiche dell’olio extravergine

L’olio extravergine di oliva è di sicuro il prodotto migliore, prezioso e pregiato, in quanto è costituito da un eccellente profilo organolettico. In esso è contenuto l’acido oleico inferiore agli 0,8 ogni 100 g di prodotto. Inoltre, la sostanza, la fragranza e il colore devono considerare delle caratteristiche decisamente rigide e ben precise.

Nell’olio extravergine di oliva non sono presenti elementi aggiuntivi o additivi vari, inoltre non possono essere effettuati altri trattamenti oltre a quelli consentiti nel suo processo di lavorazione.

Quest’ultimo non deve assolutamente superare i 28 °C di temperatura e come abbiamo accennato l’acidità che deve contenere è pari a 0,8 g. Infine, l’estratto deve essere raccolto entro 24 ore in maniera tale da non consentire l’ossidazione al suo interno.

Per ottenere un risultato impeccabile durante la preparazione dell’olio extravergine di oliva è necessario anche controllare in modo costante tutte le fasi, in quanto le aziende produttrici hanno come obiettivo quello di mantenere integre e sane tutte le proprietà organolettiche.

Entrambi gli oli ovvero quello extravergine e quello di oliva fanno parte della categoria degli oli vergini. Questi ultimi vengono ricavati dopo vari procedimenti di lavorazione di estrazione meccanica. In entrambi i casi l’obiettivo è quello di non far subire a tutti e due i tipi di olio delle alterazioni.

Vendita online dell’olio extravergine di oliva

Online è possibile acquistare l’olio extravergine di oliva, ci sono tanti ecommerce e centri commerciali da cui vi è l’occasione di ricevere direttamente a casa il prodotto desiderato.