Covid, ancora ambulanze in coda per ore davanti l’ospedale

Covid, ancora ambulanze in coda per ore davanti l’ospedale

Con i casi di contagio che si moltiplicano, nella giornata di oggi, sabato, all’ospedale di Latina si è nuovamente registrata la presenza di ambulanze con pazienti Covid-19 ferme per ore in coda. 

Una situazione angosciante sia per i pazienti – positivi confermati o solo sospetti – che per gli operatori sanitari, costretti a restare bloccati con pazienti risultati affetti dal nuovo coronavirus e in ossigeno-terapia. Senza peraltro poter bere, mangiare ed espletare i propri bisogni fisiologici. Non solo: a causa della lunga attesa, sta capitando spesso che l’ossigeno presente a bordo finisca, costringendo il personale delle ambulanze a improvvisate staffette con il pronto soccorso del Goretti. Disagi a raffica, e un territorio oggi praticamente scoperto per le emergenze.

C’è inoltre da sottolineare un particolare: gli operatori in appalto ad Ares 118, che mandano avanti il servizio di emergenza territoriale, per il lavoro svolto nel corso della pandemia a differenza dei dipendenti pubblici non hanno percepito alcun tipo di incremento economico. “Stiamo diventando carne da macello”, si sfoga un sanitario al culmine dell’ennesima giornata da incubo.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social