Mercati rionali e commercio al dettaglio, il punto di ‘Formia ConTe’

Mercati rionali e commercio al dettaglio, il punto di ‘Formia ConTe’

“Un mercato rionale che sia composto da poche, molte bancarelle, che si svolga tutti i giorni o solo in alcuni giorni della settimana è sempre un appuntamento importante per la vita di una città. Fanno parte della nostra vita quotidiana, da sempre luogo di socializzazione e di aggregazione. Il venditore non si limita ad offrire prodotti, li commenta; l’acquirente che cerca prodotti freschi, c.d. a km 0,  vuole essere rassicurato sulla qualità del prodotto.

La scelta del mercatino rionale molte volte è dettata proprio dalla volontà di acquistare un prodotto fresco e di qualità. L’impegno delle amministrazioni dovrebbe essere rivolto alla ristrutturazione dei mercati, per renderli più competitivi e di qualità; ottimizzare gli spazi per per facilitare l’esposizione della merce e renderli più fruibili da parte dei consumatori.

Nella nostra città – leggiamo nel comunicato trasmesso da Paola De Santis e Lello Bartolomeo, rispettivamente responsabili dei dipartimenti Cultura e Commercio del gruppo politico di minoranza ‘Formia ConTe’ –  i mercati settimanali sono sempre stati al centro dell’attenzione delle amministrazioni comunali, ci sono state proposte, progetti, tante le promesse fatte.

Ma oggi la situazione si è fatta grave, la crisi economica in città c’è e non si può negarla. Il mondo del piccolo commercio è in sofferenza.

Nella Commissione Consiliare del 29 novembre 2019, Turismo e sviluppo economico, Grandi Eventi, Turismo Sportivo tanti sono stati i punti all’ordine del giorno proprio per affrontare tale tematica. La scelta in Commissione era stata quella di puntare al prodotto di locale c.d. a km 0 e di accertarne la qualità. E’ necessario puntare e qualificare il mercato alimentare eliminando quello giornaliero non alimentare (abbigliamento nuovo e usato) in Largo Paone.

Il Consigliere di minoranza Gianfranco Conte aveva  consigliato l’istituzione di una commissione a ciò proposta e la nomina di un agronomo. Ma nella realtà dei fatti di  quello che si è deliberato in Commissione non c’è nessun riscontro. Nessuna Commissione addetta al controllo della qualità, nessun agronomo esperto in materia.

Allora quale è il ruolo delle commissioni consiliari se poi il deliberato viene puntualmente disatteso? Perché vengono fatte delle scelte e poi non portate avanti? Questo è il grave problema di questa amministrazione.

A volte è opportuno fare delle scelte anche rischiose sotto il profilo elettorale ma necessarie per cambiare questa città.
Nulla è cambiato, le amministrazioni si succedono ma i problemi sono lì, irrisolti.

Se il sabato mattina si va  al mercato che si svolge in piazza Largo Paone non si può non notare la mancanza di stand addetti alla vendita, il numero dei compratori è diminuito. Quello che restano sono le buche a terra, gli avvallamenti sul manto stradale che diventano profonde e diffuse pozzanghere quando piove.. Del mercato non alimentare  alla darsena la “Quercia” qualificato ed ampliato nessuna traccia”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social