Coronavirus: quarantena (mini) per un uomo di Monte San Biagio

Coronavirus: quarantena (mini) per un uomo di Monte San Biagio

Con la preoccupazione per il contagio Coronavirus ormai dilagante, tanto da sfiorare spesso e volentieri la psicosi, meglio non lasciare nulla al caso. Ed ecco spiegata la quarantena cui è stato sottoposto un uomo di Monte San Biagio, tornato circa due settimane fa da Taiwan, tra le aree colpite dal virus.

Sulla scorta dell’ordinanza ad hoc diramata lo scorso 21 febbraio dal Ministero della Salute, pur non avendo avuto alcun sintomo né contatto con soggetti ritenuti a rischio, l’uomo è stato costretto a casa fino alla giornata di oggi. Non un caso sospetto, piuttosto una rigida applicazione del protocollo appena attivato. 

A vigilare da vicino sulla questione, poco dopo aver appreso del rientro del proprio concittadino dal Paese asiatico, il sindaco di monticellano Federico Carnevale. “In questo momento – ha spiegato – facciamo della prevenzione la nostra priorità e vi invito oltre che ad assumere comportamenti responsabili senza cadere in inutili allarmismi, ad attenervi alle norme descritte nell’opuscolo informativo elaborato dall’ Istituto Superiore di Sanità. Darò nelle prossime ore, a seguito dell’incontro in Prefettura nella giornata di oggi, tutti gli aggiornamenti necessari per tranquillizzare tutti i cittadini”.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social