‘Il Mare d’Inverno’: i volontari di Fare Verde al lavoro per la pulizia delle spiagge

‘Il Mare d’Inverno’: i volontari di Fare Verde al lavoro per la pulizia delle spiagge

“Sabato 26 gennaio, nell’ambito della manifestazione nazionale “Il mare d’inverno”, i volontari dell’associazione ambientalista Fare Verde hanno pulito dai rifiuti la spiaggia di Gianola, lato foce Rio Santa Croce, Santo Janni (all’altezza del ristorante Fagiano) e Vindicio, lato Pontone.

I volontari hanno raccolto l’immondizia in circa 55 sacchi così suddivisi: Gianola: 25 sacchi, plastica (imballaggi) e indifferenziato… di cui molto polistirolo, come quello delle cassette dei pescatori o imballaggi, tanta micro e macro plastica, come bastoncini di plastica dei cottonfioc, bustine di caramelle, pezzi di giochi e secchielli estivi, tanti pezzi di bicchieri e piatti usa e getta, tubi, un sifone, una tavola da surf, due siringhe, cartucce stampanti e qualche batteria stilo. Santo Janni: 16 buste… rinvenute tante buste di indifferenziato abbandonate, tante di questa estate ma anche di nuove. Inoltre calcinacci, materassini, copertoni e gommapiuma. Vindicio: 8 buste di plastica, buste alluminio: 3 enormi ruote di camion, 1 busta carta, 1 busta reti e plastica mista, diverse boe dell’allevamento cozze e molte buste di indifferenziato abbandonate vicino il Rio Pontone.

Grazie quindi agli studenti e agli insegnanti dell’Istituto Alberghiero Angelo Celletti, della primaria Italo Calvino (Mattej) che hanno partecipato alla pulizia di Gianola e ai bambini del Circolo Vela Viva che hanno partecipato alla pulizia di Vindicio. Grazie ai volontari di Fare Verde venuti da Cassino, ai volontari del Comitato Civico Mamurra, Terra Prena, Waste, Arti e Mestieri, Equilibri Naturali, Vela Viva, alla Formia Rifiuti Zero che ci ha fornito guanti, buste e  ha provveduto alla raccolta successiva dei rifiuti.

Non è stato facile pulire la spiaggia perché purtroppo la plastica era incastrata fra le canne, negli scogli e nella sabbia. Il polistirolo si disgregava appena lo si toccava in pezzi ancora più piccoli.

Grazie a tutti gli amici e parenti venuti dalle città limitrofeL’entusiasmo dei ragazzi è stato bellissimo, meravigliati nel constatare quanti rifiuti vengono dispersi nell’ambiente, volontariamente o meno, e impegnati nel raccoglierli e selezionarli per quanto possibile. Con gli studenti ci sono stati anche momenti di educazione ambientale e di confronto con un professore universitario e con i nostri volontari ingegneri ambientali presenti per spiegare anche gli aspetti più tecnici dell’inquinamento dei nostri litorali.

La manifestazione si è svolta con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, della regione Lazio, della Capitaneria, della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e localmente il Patrocinio del Comune di Formia

Ricordiamo che il Mare d’Inverno è un’iniziativa promossa da Fare Verde Onlus sin dal 1991 per la sensibilizzazione per la riduzione dei rifiuti e che tutti i giorni i cittadini hanno il diritto e dovere di tenere pulito l’ambiente. Se volessero aiuto e collaborazione per idee e progetti ambientali possono contattarci. Rispettiamo l’ambiente e rispetteremo noi stessi. Il miglior rifiuto….è quello che non viene prodotto!”

You must be logged in to post a comment Login

h24Social