Addio ad un pezzo di storia formiana: chiude il Castello Miramare

Addio ad un pezzo di storia formiana: chiude il Castello Miramare

Se ne va quasi mezzo secolo di storia formiana. Dall’apertura al pubblico dell’Hotel Castello Miramare infatti, sono passati ben 44 anni. La struttura, nota location panoramica che ha fatto da cornice a numerosissimi eventi, cerimonie, spettacoli musicali e quant’altro, a quanto pare resterà chiusa.

Le motivazioni, dicono le fonti, sono da attribuire alla scadenza del contratto di locazione e alla (eventuale) vendita dell’immobile a cifre altissime.

Ad annunciarne la fine, è la stessa famiglia Celletti-D’Andrea, storico gestore della struttura.

Il tutto nacque nel 1972 dalla lungimiranza e dalla necessità di distrarsi di Angelo Celletti – dichiarano gli albergatori su un post Facebook – Ebbe il coraggio di immaginare in un rudere svilito ed umiliato, sito di cicale e grilli, rovi ed ortiche, quello che poi la passione e la dedizione di sua figlia Carla Celletti, lo hanno reso quello che è oggi: un gioiellino, fiore all’occhiello delle attività turistiche del Sud Pontino. Dal 1974, anno di apertura al pubblico, sono trascorsi 44 anni. Anni di dedizione al lavoro, di sacrifici, di rinunce ma anche di grandi soddisfazioni e gratificazioni. Duole a tutti terminare questo percorso, ma la chiusura di chi ne ha la proprietà non ci consente di continuare. Un ringraziamento speciale va a tutto il personale e a ogni cliente che ci ha scelto dandoci fiducia, perchè hanno contribuito a rendere grande il Castello Miramare.”

Decisione, quindi, sofferta ma che lascerà il ricordo di come la tradizione e la professionalità siano da sempre il miglior biglietto da visita per qualsiasi visitatore.

La famiglia Celletti-D’Andrea continuerà a svolgere il proprio lavoro nelle altre strutture del Grande Albergo Miramare, del Grand Hotel Fagiano Palace, del Grand Hotel Il Ninfeo”.

Comments are closed.

h24Social