Turismo religioso, convenzione tra Ipab e Arcidiocesi

Turismo religioso, convenzione tra Ipab e Arcidiocesi

Una convenzione tra Ipab e Arcidiocesi di Gaeta nell’ambito del turismo religioso. L’annuncio è stato dato dal direttore dell’Ipab Clemente Ruggiero, al termine del recital “Attesa di Luce” che si è tenuto nella splendida cornice della Chiesa della Santissima Annunziata nel quartiere medievale della città.

In chiusura del recital, voluto e organizzato dall’Ipab, alla presenta del commissario straordinario regionale dello stesso ente, Avv. Luciana Selmi e dell’Arcivescovo di Gaeta, Mons. Luigi Vari, ha annunciato che il prossimo 28 dicembre verrà firmata una convenzione tra Arcidiocesi e Ipab per quanto attiene il turismo religioso, e in particolare verrà creato un polo museale congiunto.

Il direttore Ruggiero ha inoltre aggiunto che a gennaio verrà aperta una mostra permanente con l’esposizione dei tesori dell’Ipab. Una straordinaria occasione dunque in primis per i residenti e soprattutto per i tanti turisti che raggiungono la città del Golfo per apprezzare non solo le bellezze ambientali, ma anche la straordinaria ricchezza del patrimonio storico-artistico e in particolare religioso. “Sono orgoglioso – ha commentato il direttore Ruggiero – e ringrazio l’impegno e la volontà dell’Arcivescovo di Gaeta Mons. Luigi Vari”

Sono tantissimi, infatti, i turisti che giungono nella città del Golfo attratti dalle numerose chiese presenti, per il duomo e per i tanti edifici religiosi che la città ospita. Molti amano le opere architettoniche, gli affreschi e le opere religiose conservate nella città del Golfo.

Con la convezione tra Ipab e Arcidiocesi di Gaeta crescerà ulteriormente l’offerta turistico religiosa a partire proprio dal polo museale congiunto.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social