Una Madonna pop per Fondi: il dono formato maxi dello street artist Hem

Una Madonna pop per Fondi: il dono formato maxi dello street artist Hem

Ha completato il suo primo intervento in Italia, realizzato a Fondi nell’ambito dell’edizione 2017 di “Memorie Urbane”, lo street artist americano Andrew Hem. Arrivato appositamente da Los Angeles, l’artista di origini cambogiane ha cambiato volto alla facciata del Lotto 15 di via Lazio, nel popoloso Quartiere Portone della Corte, già sede di altri lavori portati a termine dal festival in questi anni.

Sei giorni di lavoro e 75 litri di colore, una parete che diventa una tela, una palazzina che si trasforma completamente in un’opera d’arte. Un intervento importante, che chiude la stagione di “Memorie Urbane” 2017 in Città, e si aggiunge agli altri quattro lavori realizzati durante l’anno ed i ventisei conclusi dal 2014 ad oggi nelle strade di Fondi.

La Vergine Maria rappresentata da Hem in Via Lazio è un suo personalissimo dono al popolo italiano, alle forti tradizioni cristiane, al legame indissolubile che, dal punto di vista dell’artista americano, traspare ed unisce gli italiani ai valori cattolici. Un’opera che rappresenta un richiamo all’identità, per una nazione dipinta come un Paese religioso e molto attaccato alla fede.

Il lavoro, autorizzato dall’Ater, Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale Pubblica della Provincia di Latina, e patrocinato dal Comune di Fondi, è stato seguito con piacere dai residenti, che hanno collaborato durante i lavori e testimoniato il loro apprezzamento volendosi complimentare con l’artista e immortalandosi in selfie sotto al muro e scattando fotografie che nel giro di poche ore hanno riempito i social. Una prima italiana che ha portato in città anche addetti ai lavori e cacciatori di Street Art, uno di questi, Alessandro Cortiglia, arrivato da Mirandola (Modena), illustratore con una passione smisurata per l’arte urbana e grande fan di Hem. Ha scoperto due settimane fa dell’arrivo dell’artista americano a Fondi e ha organizzato un viaggio in zona approfittando per venire a trovare “Nonna Pina” che vive a Scauri.

Un’altra pagina stupenda di “Memorie Urbane” è stata appena scritta. Potete “leggerla”, fotografarla, scrutarla e giudicarla. Consigliamo a tutti una passeggiata in via Lazio per ammirare dal vivo l’opera di Hem. La sua prima italiana a Fondi è un motivo di orgoglio per tutti coloro che credono in questo meraviglioso Progetto, in particolare per le Associazioni promotrici del Festival, “Il Quadrato” e “UrbOfficinA”, e la Galleria d’arte contemporanea “Basement Project Room”, che vogliono ringraziare i numerosi partners che sostengono sin dall’inizio il percorso intrapreso ed i Cittadini che dimostrano, muro dopo muro, di essersi affezionati a “Memorie Urbane”.

Da oggi la nostra Città è ancora più bella…

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]