Fondi: l’assessore Di Manno condannato per danno erariale: i grillini ne chiedono le dimissioni

Fondi: l’assessore Di Manno condannato per danno erariale: i grillini ne chiedono le dimissioni

Aggiornamento – I cittadini del meetup “Amici di Beppe Grillo di Fondi” attraverso Sonia Corrado chiedono le immediate dimissioni dell‘assessore Onorato Di Manno. Lo fanno attraverso una lettera al sindaco di Fondi Salvatore De Meo e al segretaria generale Anna Maciariello, responsabile Anticorruzione e Trasparenza.

Spiegano: “La Corte dei Conti sezione Lazio con sentenza n. 390/2015 pubblicata in data 24 settembre 2015 ha condannato l’ex presidente della XXII Comunità Montana Onorato Di Manno per danno erariale, il quale, ad oggi è Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Fondi.

Il punto è che il Decreto legislativo, 31/12/2012 n° 235 non prevede, la condanna per Danno Erariale tra le cause di ineleggibilità o di incompatibilità, ma, (in base a quanto affermato da Angelo Canale, magistrato della Corte dei conti), per la legge (L.154/1981) il solo fatto della condanna (in sede di giurisdizione contabile o civile) passata in giudicato: prescrive invece che non possa ricoprire la carica di consigliere comunale o circoscrizionale (la norma si estende anche agli assessori direttamente nominati dal Sindaco) colui che per fatti compiuti allorché era amministratore o impiegato del Comune ovvero di istituto o aziende da esso dipendenti o vigilati sia stato, con sentenza passata in giudicato, dichiarato responsabile verso l’ente, istituto o azienda e non abbia ancora estinto il debito.

Le condanne per danno erariale spesso riguardano comportamenti illeciti, che si concretizzano nel
distorto o deviato uso di risorse pubbliche, di comportamenti abusivi dei quali occorre evitare la possibilità di reiterazione. Noi ci auguriamo che Onorato Di Manno possa dimostrare la sua estraneità ai fatti contestati, ma, alla luce di quanto sopra ci chiediamo se sia opportuno che continui ad essere
Assessore del Comune di Fondi e non sarebbe auspicabile che rassegni le dimissioni e chiarisca la sua posizione, in piena libertà, con gli organi competenti”.

 

Appio Antonelli

Appio Antonelli

Aggiornamento ore 19.27,  3 dicembre – Ci scrive il consigliere comunale Appio Antonelli e precisa: “Su alcuni giornali on line è uscita una dichiarazione a nome del Movimento 5 Stelle nel quale si richiede al sindaco Salvatore De Meo di chiedere all’assessore ai lavori pubblici Onorato Di Manno di dimettersi. Detta richiesta si basa su una serie di interpretazioni di leggi in vigore, che escludono l’obbligo della sospensione da alcune cariche pubbliche di persone che sono condannate anche in primo grado.

Il Movimento 5 Stelle di Fondi sta analizzando da tempo le possibili azioni da porre in essere relativamente a detta inopportuna situazione, azioni limitate purtroppo alla pura e semplice pressione politica basata sull’etica, poiché la legge purtroppo altro non permette.

Una condanna per danno erariale consiste in un danno arrecato alle casse dell’ente pubblico: in parole povere si è mal gestito danaro pubblico messo a disposizione dai cittadini mediante il pagamento delle tasse, quindi il buon senso indicherebbe di evitare di far ricoprire ruoli nella pubblica amministrazione ai condannati per tale reato, soprattutto se si tratta di gestire settori amministrativi chiave come un assessorato ai lavori pubblici dove di soldoni ne girano e anche tanti.

Detto questo e rifacendosi al titolo, delle due l’una o l’altra: o chi ha fatto detto comunicato ha millantato un ruolo che non ha, oppure chi ha raccolto detta dichiarazione, ignora che l’unica persona che può parlare a nome del Movimento 5 Stelle è chi è stato eletto nelle ultime elezioni.

Si chiede pertanto di rettificare che detta dichiarazione è stata fatta da semplici cittadini escludendo qualsiasi collegamento allusivo al Movimento Cinque Stelle di Fondi”. 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]