Tagli all’Ipercoop di Aprilia, Comitato Soci pronto a difendere la Coop

E’ stato emesso venerdì un comunicato che prospetta l’esubero di 34 lavoratori, a favore di una riduzione dell’area vendita all’Ipercoop di Aprilia. “Compito delicato – afferma Rosario Grasso, dipendente e socio Coop, sui Social Network – per il Comitato Soci Coop di Aprilia con la Cooperativa, che è impegnata in un processo di riorganizzazione per frenare le pesanti perdite economiche e che prevede un taglio della superficie di vendita all’ ipercoop di Aprilia2 e il desiderio non solo di mantenere l’esistente ma di fare scelte coraggiose e puntare su un rilancio pur in presenza di una crisi che non accenna a diminuire”.

“Coop significa cooperativa, una cooperativa di persone e valori legalità e tutela dei soci e non solo sviluppo di un territoro economico e culturale. Per questo vogliamo difendere la nostra Coop.
Il nostro sforzo sarà indirizzato a rafforzare le iniziative sociali sul territorio a creare legami forti con le altre associazioni per creare una cultura della legalità e della solidarietà. In questo i soci e i lavoratori coop bisogna che si facciano parte attiva a difesa della propria cooperativa perché questo significa difendere il proprio presente ed indirizzare il futuro. Faccio fatica a pensare a lavoratori di una cooperativa completamente disinteressati alle sue vicende, salvo poi preoccuparsi all’ improvviso perché forse si rischia il proprio posto di lavoro”, continua.

“Lavorare in una cooperativa e magari essere i primi a fare la spesa dalla concorrenza e poi chiedere che non si tocchi il proprio posto di lavoro. So bene che non è per tutti così, ci mancherebbe altro, ma cooperare significa appunto mettersi insieme per raggiungere degli obiettivi”.

“Il compito del Comitato Soci è appunto quello di favorire questo processo partecipativo dei soci creando anche occasioni di confronto e crescita culturale e democratica intorno ai valori sani che ancora soppravvivono a 150 anni della sua nascita. Unicoop Tirreno festeggia ora i suoi primi 70 anni e noi vogliamo festeggiarli stando vicino alla nostra cooperativa difendendo tutto ciò che essa rappresenta, difendendo il lavoro e quindi non vogliamo stare alla finestra a guardare, ma essere parte attiva nella difesa di ciò che ci appartiene“, conclude Rosario Grasso.