Itri, entrò in un’abitazione e fece finta di dormire all’arrivo dei carabinieri: assolto

Itri, entrò in un’abitazione e fece finta di dormire all’arrivo dei carabinieri: assolto

Era stato denunciato a piede libero per violazione di domicilio con l’aggravante del danneggiamento di cose, ma oggi, lunedì, il tribunale di Latina ha deciso per l’assoluzione di un 34enne di Itri che si era introdotto nell’abitazione estiva di proprietà di cittadini francesi situata proprio a Itri. L’uomo era stato fermato dai carabinieri, allertati da un vicino che aveva sentito i rumori della finestra infranta. I militari lo trovarono all’interno della casa, mentre l’uomo faceva finta di dormire.

Oggi è arrivato il pronunciamento del giudice, per la cui decisione si attendono ora le motivazioni della sentenza di assoluzione, a fronte della richiesta dell’accusa del pubblico ministero che aveva chiesto 9 mesi. Ma l’avvocato difensore dell’indagato, Pasquale Di Gabriele, è riuscito ad ottenere l’assoluzione sulla base del principio contenuto proprio nell’articolo del codice penale relativo alla violazione di domicilio.

Ovvero relativamente al fatto che la violazione, secondo l’articolo 614, viene contestata se l’introduzione nell’abitazione avviene “contro la volontà espressa o tacita di chi ha il diritto di escluderlo”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social