Gaeta, Cantieri Navali del Golfo: siglata la cassa integrazione. Le precisazioni dell'amministratore unico e le accuse al Sindaco

Gaeta, Cantieri Navali del Golfo: siglata la cassa integrazione. Le precisazioni dell'amministratore unico e le accuse al Sindaco
*Cantiere Cng Lungomare Caboto*

*Cantiere Cng Lungomare Caboto*

Riceviamo dall’amministratore unico della Cantieri Navali del Golfo Romano Caputi e integralmente pubblichiamo.

Spettabile redazione
Il mio nome è Romano L. Caputi, Amministratore Unico della Cantieri Navali del Golfo S.r.l. Con riferimento agli articoli apparsi in questi in giorni sugli organi di stampa, relativi alla situazione dei Cantieri Navali del Golfo S.r.l. ed al mio operato in qualità di Amministratore Unico dell’Azienda, mi corre l’obbligo di intervenire per rettificare alcune delle notizie riportate in maniera incompleta o non precisa.

Riguardo alla presunta “latitanza” del sottoscritto, termine forse un po’ colorito, quando descrive la semplice assenza di un normale cittadino, imprenditore che oltre ad avere la sede lavorativa a Gaeta, vive in un’altra città ed è spesso in viaggio per cercare lavoro, tale definizione è del tutto priva di ogni fondamento.

Sindacalisti e delegazione dal Sindaco
Sia i rappresentanti sindacali, Massimo Purificato e Giustino Gatti, sia il responsabile Amministrativo dell’azienda, Antonio Testa, hanno insieme al sottoscritto partecipato a riunioni fino a tutto ottobre 2013, anche presso la sede della Regione Lazio all’EUR, per preparare e siglare le istanze di proroga di cassa integrazione ordinaria e straordinaria. Appare quindi strano che in questa occasione io non sia stato prontamente raggiunto da mail di richiesta o non mi siano stati sottoposti verbali da firmare o non sia stato convocato per una ennesima riunione presso la Regione Lazio per l’eventuale firma della richiesta di proroga. Se c’è qualcuno che non ha eseguito il suo compito di tutela del lavoratore o non ha effettuato i conteggi o le richieste da formulare in Regione nei tempi debiti questo non sono certo io. Sono senz’altro dispiaciuto di questo che ritardo, ma in questa occasione qualcuno non ha eseguito il proprio compito nei tempi previsti come nelle passate occasioni.

Fatte le debite precisazioni, il dato importante è che, nella giornata di ieri, una volta preparata la documentazione e l’istanza dalla persona preposta, la richiesta per un ulteriore periodo di cassa integrazione è stata finalmente siglata.

Stipendi pregressi

*Cantiere Cng via Sant'Angelo*

*Cantiere Cng via Sant’Angelo*

Le mensilità mancanti o come nella maggioranza dei casi, una parte residuale di esse, riguardano evidentemente solo quelle maturate nel periodo post istanza di Concordato Preventivo. Tutti i crediti precedenti infatti rientreranno del piano dei pagamenti previsto dal concordato stesso.

Tornando ai crediti recenti si tratta in un caso di 4 mensilità residue, in altri 2 o 3 casi di 1 o 2 mensilità; il resto come dicevo riguarda residui non afferenti a giornate lavorate ma di conquagli per assegni familiari o per straordinari non erogati.

Come accennato, è’ stato siglato a tal proposito un accordo tra le parti, ed in caso di omologazione del concordato, tali somme saranno erogate in un’unica soluzione.

Sindaco

*Il sindaco Cosmo Mitrano*

*Il sindaco Cosmo Mitrano*

Su questo punto ci sarebbe molto da dire ma mi limito ad esporre i fatti recenti che riguardano la mia azienda ed il rapporto con l’Amministrazione di Gaeta.

Innanzi tutto una precisazione:

La Cantieri Navali del Golfo S.r.l, esiste da circa 31 anni a Gaeta ed il sottoscritto vi lavora dalla sua fondazione. Dal 1996 mi onoro di dirigerla, nel bene e nel male, e non ostante il mio carattere schivo e riservato, non posso essere considerato totalmente sconosciuto a Gaeta; il Dr. Cosimino Mitrano, il suo nutrito staff, la sua segreteria, oltre ad un numero non ben precisato di personaggi che frequentano il comune di Gaeta, oltre ad altrettanti professionisti e consulenti conoscono tutti i miei recapiti personali, telefono e mail inclusa.

Non capisco come si possa dire quindi , quasi facendo fatica a ricordare il nome, di non avere più contatti con me da tempo. Certo che, come ha dimostrato nei fatti questo sindaco, se i contatti non si vogliono avere non si hanno!

Da parte mia invece, nella ricerca costante di un corretto e sano rapporto tra imprenditore ed amministrazione locale, ho sempre cercato di averne ma invano e le mie innumerevoli richieste di colloquio fatte al suo indirizzo, sono sempre rimaste senza risposta.

C’è da dire comunque che il Dr. Mitrano conosceva perfettamente la situazione già oltre 6 mesi fa ed avrebbe avuto tutto il tempo per sedersi ad un tavolo per cercare di risolvere insieme, ognuno nel rispetto dei propri ruoli e responsabilità, questo stato di cose.

Risale infatti allo scorso Maggio l’ultima lettera, che per chiarezza allego, indirizzata sia al Sindaco Mitrano sia al Presidente dell’Autorità Portuale di Civitavecchia Fiumicino e Gaeta, dr. Monti, con la quale descrivendo la situazione di drammatica crisi in cui il settore della nautica a Gaeta versava, mi scagliavo contro l’immobilismo dell’amministrazione locale che continuando a non prendere decisioni nette e chiare avrebbe causato l’ennesiama vittima, la Cantieri Navali del Golfo appunto.

Lettera Mitrano – maggio 2013

E’ noto come su un importante progetto che ormai è portato avanti con fatica da 12 anni e che oggi porterebbe alla rinascita di tutto il comparto della nautica a Gaeta sia produttivo, che di manutenzione e servizi, l’Amministrazioni, Sindaco in primis, preferisca non decidere e scelga di far morire aziende e far perdere posti di lavoro.

Tornando alla lettera inviata a Maggio, nel caso del Presidente dell’Autorità Portuale ricevevo nei giorni seguenti la convocazione a Civitavecchia. Nella riunione che seguì, il Presidente Monti si disse pronto a fare la propria parte in qualità di Ente autorizzativo, per agevolare ogni azione tesa a salvare l’azienda e soprattutto i posti di lavoro confermando, come fatto in precedenza ed in forma ufficiale, l’approvazione dell’Ente al progetto di investimenti e sviluppo.

Purtroppo da parte del Sindaco Mitrano non ho ricevuto alcuna risposta, come se il fatto non lo riguardasse mentre invece solo con una decisione condivisa anche dal Sindaco insieme agli altri aventi Enti preposti, si sarebbe potuta avviare un processo di rinascita. E’ del tutto evidente che in questo clima di incertezza, anche il più idealista ed ottimista degli imprenditori, possa essere assalito dal dubbio che forse investire a Gaeta, con questa Amministrazione, non abbia alcun senso oltre che futuro e che forse è il caso di guardare altrove.

Comunque mi fa piacere leggere che oggi il vostro sindaco Mitrano è vicino agli operai ed ai lavoratori. Se fossi uno di loro però gli chiederei: ma ieri, quando servivi e avresti potuto fare qualcosa dov’eri?

Cordiali Saluti,
Romano L. Caputi

***ARTICOLO CORRELATO*** (Cantieri Navali del Golfo in crisi: appello del sindaco Mitrano agli amministratori – 3 dicembre -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Gaeta, lavoratori Cng senza stipendio e cassaintegrazione. Incontro in Comune – 3 dicembre -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social