IL FONDI RICEVE L’AVERSA NORMANNA AL PURIFICATO

Come un buon padre di famiglia. Così si è comportato Ezio Capuano dopo la sconfitta di Celano. Scelta saggia a pensarci bene. Massacrare la squadra sarebbe stato controproducente. I giocatori sarebbero scesi in campo con il timore di sbagliare. Invece il tecnico ha scelto la strada della flessibilità. Per evitare interferenze, la società ha deciso per il silenzio stampa pre partita, per consentire alla squadra di concentrarsi al meglio per la partita di oggi.

La sconfitta di Celano, questo il pensiero del tecnico, deve essere un incidente di percorso, utile per migliorarsi. Dalle sconfitte non bisogna rammaricarsi o peggio ancora, piangersi addosso, ma dimostrare di essere migliori dimostrando a se stessi che si è capita la lezione. Allora si che si è campioni. Eziolino ha voluto trasmettere alla squadra questo messaggio. L’incontro contro l’Aversa Normanna incombe e questo pomeriggio ci vorrà una prova corale importante per riuscire a conquistare i tre punti.

Mai come oggi la vittoria è importante. Vincere significherebbe non solo scavalcare i normanni, ma arrivare a 42 punti, il che significherebbe se non salvezza matematica, un buon 75% di permanenza tra i professionisti. E con questi chiari di luna in giro, sarebbe un successo clamoroso per una città come Fondi.

L’Aversa Normanna è squadra che segna con il contagocce ed ultimamente stenta ancora di più (un solo gol nelle ultime quattro partite). Ha un difensore come Mattera, molto richiesto sul mercato. Là davanti c’è Grieco, giocatore capace di fare la differenza come pochi. All’andata finì 2-0 per la formazione di Romaniello.

Nel Fondi rientrano Pacini e Palumbo, così Capuano (non ci sarà, visto che dovrà scontare la seconda ed ultima giornata di squalifica inflittagli dal giudice sportivo) sta studiando fino al minimo dettaglio la formazione da schierare quest’oggi al “Purificato”. Ci è parso di intuire un turno di riposo per Cucciniello, apparso molto
opaco nella gara di Celano. Probabile un inserimento di Vaccaro nella ripresa.

Questa a mio parere la probabile formazione: Gasparri; Palumbo, Rinaldi, Chiarini; Alleruzzo, Tamasi, Rossini, Schettino; Bernasconi, Konate (Finocchio); Ricciardo.