LA CAPORICCIO PASSA A ENNA ALL’ULTIMO SECONDO

LA CAPORICCIO PASSA A ENNA ALL’ULTIMO SECONDO

E’ stata un’invenzione di Gianluca Di Manno su tiro franco allo scadere della partita a dare un’importante vittoria all’HC Caporiccio Fondi sul campo della Pallamano Haenna. Nel freddissimo Palazzetto dello Sport di Regalbuto, dove la compagine siciliana sta giocando le gare interne di questo campionato di A1, è andata in scena una partita molto più equilibrata del previsto, con i padroni di casa che fino in fondo hanno dimostrato quanto sia bugiarda la loro attuale posizione in classifica. La squadra fondana era giunta sul terreno di gioco dopo un viaggio a dir poco avventuroso sin dai primi kilometri, a causa delle note condizioni atmosferiche che li hanno bloccati già prima di raggiungere l’aeroporto di Fiumicino: un po’ lo stesso destino che aveva accompagnato l’Haenna a Imola la settimana precedente. Scesi in campo privi di Molineri e Vincenzo Di Manno, con Giovanni D’Angelis recuperato ma non ancora in perfette condizioni, i rossoblù patiscono nelle prime battute del match l’ottimo inizio dei padroni di casa che, trascinati dal capitano Lo Manto, si portano avanti fino al 6-3. A metà tempo, però, gli ospiti iniziano a difendere con maggiore attenzione e ad usare più freddezza in fase conclusiva, soprattutto nei tiri dai sei metri avversari; ne conseguono due importanti break che consentono alla formazione di De Santis di andare al riposo avanti per 14-11. Anche nella ripresa inizia forte la compagine di casa e recupera fino al -1, ma i fondani rispondono con un nuovo break che li porta sul 21-17 in loro favore. Tutto finito? Neanche per sogno! L’improvviso sussulto dell’Haenna torna a dare una direzione diversa al match e consente alla squadra di casa di sfruttare al meglio 4’ di superiorità numerica per la nuova situazione di parità: 22-22. E’ questa la fase più difficile della partita per gli atleti dell’HC Caporiccio, che calano vistosamente iniziando a patire la stanchezza per la levataccia e l’interminabile viaggio; nonostante i ripetuti cambi da parte di De Santis, che utilizza tutti gli uomini iscritti a referto, ancora Lo Manto in fase offensiva e gli ottimi interventi del portiere Caltabbiano consentono agli ennesi di credere nell’impresa e di raggiungere due lunghezze di vantaggio. Ma il carattere di un gruppo si vede proprio nei momenti di difficoltà, e i fondani dimostrano di averne da vendere: parziale di 3-0 e nuovo vantaggio per gli ospiti sul 26-25. La nuova inferiorità numerica decretata dalla coppia arbitrale non evita agli ospiti di riuscire a difendere il vantaggio fino a 15” dalla fine, quando però un beffardo pallonetto di Giuffrida consente ai padroni di casa di raggiungere la parità. A questo punto De Santis chiama il time-out per organizzare l’ultimo attacco con l’uomo in meno; i rossoblù riescono a trovare un buon tiro negli ultimi istanti di gioco ma D’Ettorre viene fermato fallosamente dalla difesa siciliana. Sul 26-26 è Gianluca Di Manno ad incaricarsi della battuta del tiro franco, decretando l’esultanza dei fondani e il rammarico dei siciliani. Nonostante i tre punti non si mostra soddisfatto il tecnico fondano De Santis: “Di certo non abbiamo disputato una delle nostre migliori partite, anche a causa del lungo e avventuroso viaggio. Abbiamo fatto una buona gara in fase difensiva, tranne i primi 10’ in cui non siamo stati attenti di fronte agli attacchi dell’Haenna. Dopo i primi minuti ci siamo sistemati meglio e abbiamo fatto bene la fase difensiva, con intensità e disciplina anche al cospetto delle molteplici e ripetute azioni di attacco concesse ai padroni di casa. In fase offensiva, invece, non siamo stati lucidissimi e a volte troppo statici; ancora una volta non siamo riusciti ad essere cinici al tiro, compiendo troppi errori e sprecando tante occasioni facili per allungare nel nostro momento migliore”. De Santis riconosce anche il valore degli avversari: “Onore all’Enna che ancora una volta ci ha messo in difficoltà. La partita di sabato conferma quanto di buono sapevo e mi aspettavo: sicuramente l’Haenna non merita il posto che occupa e sono certo che, se giocherà sempre con questa grinta e determinazione, non farà fatica a salvarsi”.

Haenna: Scavone, Caltabbiano, Messina, Giovanni Rosso 6, Gaetano Rosso, Laplaca 1, Gulino 3, Larice, Lanzarone 1, Lo Manto 12, Giuffrida 3, Mizzone, Russello, Trovato. All: Mario Gulino

HC Caporiccio Fondi: D’Angelis G., Gionta, Di Manno S. 6, Di Manno G. 3, D’Ettorre 5, Zizzo 1, Vieyra 2, Panariello 2, Pinto, Campins 7, Lauretti, Pestillo 1. All: Giacinto De Santis

Arbitri: Campailla – Boncoraglio

You must be logged in to post a comment Login

h24Social