DURO IMPEGNO PER LA SERAPO VOLLEY GAETA SUL CAMPO DELLO ZAMMARANO SPORTLAB FOGGIA

*Emilio Pazzoni*

Penultimo turno prima della sosta natalizia del campionato di serie B1 per la Serapo Volley Gaeta, che sabato (ore 18.30) sarà di scena sul temibile parquet dello Zammarano Sportlab Foggia, quarta forza del girone C con 13 punti. Una sfida sulla carta proibitiva per la compagine di Tony Bove, che dopo l’immeritato ko interno dello scorso week-end contro il Falchi Ugento è chiamata a fare punti salvezza.

I pugliesi sono ribattezzati la squadra dei record (vengono da quattro promozioni consecutive) grazie allo splendido triplete conquistato nella passata stagione: campionato, Coppa Italia e il premio come miglior squadra per i risultati conseguiti in serie B2 quando sulla panchina rossoblù sedeva Ciro Maiella, oggi nelle vesti di ds. Scettro ceduto quest’anno al coach Bruno De Mori, ex Manfredonia, che vanta un lungo passato da giocatore in A1 nel ruolo di centrale. Numeri importanti che testimoniano la bontà del lavoro svolto dalla società rossoblù, che l’anno scorso dominò letteralmente il girone G con 73 punti: 25 vittorie (16 per 3-0) e una sola sconfitta per 3-1 il 18 dicembre 2010 sul parquet degli avellinesi dell’Ars et Labor. Un primato meritato nella regular season chiusa con un vantaggio di +12 sui baresi del Trivianum Triggiano e +20 sulla Serapo Gaeta giunta al terzo posto. I precedenti tra Zammarano e Serapo risalgono allo scorso torneo, con un doppio successo dei foggiani sia al PalaMarina per 3-1 e sia al ritorno per 3-0. Un organico collaudato, ricco di qualità, in cui la punta di diamante è lo schiacciatore argentino Juan Josè Cuda, 24 anni, ex Pineto, cresciuto nelle giovanili della gloriosa Sisley Treviso e che in passato ha militato in A2 a Città di Castello e Castellana Grotte prima del ritorno in maglia orogranata nella stagione 2009-2010. Da tenere d’occhio anche l’altro martello Umberto Damaro, ex Crema (A2), Foggia(B1) e ancor prima (nel biennio 2005-2007) nella Top Volley Latina e la coppia di centrali composta da Filippo Porcello, ex Modica, Brolo e Corigliano (B1) e Mario Ferraro, con un recente passato in A2 tra Loreto e Forlì e in B1 tra Potenza e Reggio Calabria. Il capitano è il palleggiatore Savino Di Noia, una lunga trafila tra A2 (Castellana) e B1 con Viadana, Nuvoler Brescia, Molfetta, ancora Castellana Grotte e Volley Club Fiorentino.

“Ci aspetta un altro osso duro – commenta il regista della Serapo Volley, Emilio Pazzoni –. Finora abbiamo raccolto poco rispetto a quanto abbiamo prodotto sia come gioco sia come percentuali. Abbiamo bisogno assolutamente di un risultato positivo e siamo ben consapevoli della forza e qualità dell’avversario. Andremo lì a giocare la nostra partita a viso aperto, senza alcun timore reverenziale”.

A dirigere gli arbitri Angelo Pizzolato di Bari e Domenico La Gioia di Taranto.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]