LA CAPORICCIO FONDI VINCE CON LA LAZIO E ABBRACCIA TELETHON

*@Michòl di Perna*

E’ bastato un buon primo tempo agli atleti dell’HC Caporiccio Fondi per aver ragione di una valida e volenterosa Lazio; pur priva dell’infortunato Gianluca Di Manno, la compagine rossoblu sfodera infatti una metà di gara molto intensa, difendendo in maniera molto attenta ed attaccando senza problemi la profonda 3/2/1 impostata dal tecnico degli ospiti Langiano. Dopo le schermaglie dei primi minuti di partita, in cui l’ex fondano Fuente e l’esperto Mujanovic sembravano poter tenere a galla la squadra laziale, i padroni di casa iniziavano a macinare gioco in attacco e ad attuare una difesa imperforabile, basata sulla 5/1 con l’avanti schierato nella zona d’attacco del terzino bosniaco della Lazio: il punteggio iniziava a prendere decisamente una fisionomia ben precisa, con i padroni di casa capaci di un parziale di 10-2 che li portava a condurre per 13-4 al 24°. Era in particolare l’italo-argentino Vieyra a mettersi in evidenza, tagliando come il burro la difesa avversaria e realizzando reti di buona fattura; accanto a lui Campins e il capitano Di Manno, autori di belle realizzazioni fatte di tecnica e fisicità. Nei primi 30’ si mettevano in luce anche i due portieri, Amendolagine e D’Angelis, che con alcuni ottimi interventi dimostravano di essere pienamente in partita. A metà gara il punteggio era di 15-7 per l’HC Caporiccio Fondi e traduceva bene quanto visto sul parquet del Palasport fondano. La ripresa mostrava invece due volti ben diversi: nella prima metà il match continuava a presentare lo stesso canovaccio del primo tempo, con i padroni di casa che al 7° erano già sul +12 (21-9) e al 13° raggiungevano il massimo vantaggio (26-13). In quel momento sembrava però iniziare un altro incontro: i rossoblù di casa, forse inconsciamente soddisfatti, iniziavano ad essere troppo leziosi in attacco e ad allargare le maglie difensive, i giocatori laziali ne approfittavano e iniziavano la loro lenta rimonta. Approfittando dell’appagamento dei fondani, gli uomini di Langiano moltiplicavano i loro sforzi in fase difensiva e cercavano di velocizzare l’attacco; un primo parziale di 3-0 li portava sul -9 al 17° (27-18), ma il loro recupero prendeva sostanza solo negli ultimi 9’ di gioco, quando un parziale di 8-4 li portava sul 33-28 finale, un punteggio per loro più accettabile e meritato alla luce di quanto visto negli ultimi 15’ del match. Ai rossoblù di De Santis restano un buon primo tempo e tre punti che li confermano solitari in vetta del girone B della serie A1.

Queste le parole del tecnico fondano: “Con la Lazio abbiamo disputato due partite in una. Tre quarti di gara molto ben giocati, con determinazione e disciplina in fase difensiva e organizzazione e velocità in fase di attacco; gli ultimi 15’, invece, giocati troppo in surplace, con la consapevolezza di aver chiuso i giochi, denotando un calo mentale che non ci possiamo permettere perché in altre occasioni potrebbe risultarci fatale. E’ vero che attualmente stiamo giocando molto bene e tutto ci riesce facile: questo ci porta ad essere a volte una squadra compiaciuta che diventa perfino troppo leziosa. Oggi non possiamo permettercelo, siamo primi in classifica e tutti contro di noi daranno il massimo dal 1° al 60°”.

Dopo questa disamina, De Santis sintetizza così il suo pensiero: “Posso dire che sono soddisfatto per come abbiamo approcciato la gara e per come l’abbiamo condotta, giocando molto bene; nello stesso tempo sono molto deluso ed arrabbiato con i ragazzi per quel che abbiamo concesso negli ultimi minuti di gara. Devo fare comunque i complimenti alla Lazio, una buona squadra che da neopromossa si toglierà diverse soddisfazioni. Per quel ci riguarda, in settimana prepareremo la difficile trasferta di sabato sul campo del Città Sant’Angelo, squadra giovane e ben allenata che si sta meritatamente ritagliando un ruolo da protagonista anche in ottica promozione”.

L’incontro tra Fondi e Lazio ha costituito anche il primo appuntamento dello sport fondano con Telethon, la tradizionale raccolta benefica a favore della ricerca sulla distrofia muscolare e altre malattie genetiche. Il delegato Erminio Di Trocchio ed il professor Enzo Arduini hanno infatti deciso di legare quest’anno l’iniziativa allo sport, sfruttando la sensibilità di molte società locali per promuovere una serie di eventi per la raccolta dei fondi. Il calendario degli appuntamenti si chiuderà il prossimo 18 dicembre con pallavolo e calcio a 5; per tutti gli appuntamenti è previsto l’ingresso gratuito ad offerta libera che sarà interamente devoluta al progetto Telethon 2011.

HC Caporiccio Fondi – Lazio 33-28 (p.t. 15-7)

HC Caporiccio Fondi: D’Angelis, Gionta, Di Manno S. 7, Di Manno V, D’Ettorre 5, Molineri 1, Vieyra 8, Zizzo 3, Panariello 1, Campins 6, Riccardi, Pestillo 2, Pinto, Di Cicco. All: Giacinto De Santis

Lazio: Corvino, Amendolagine, De Ruggieri, Calzetta 2, Geretto 2, Paolone 2, Fuente 10, Langiano 2, Cardone 3, Mujanovic 7, Di Spena, Mazzini. All: Giuseppe Langiano

Arbitri: Fato e Guarini di Fasano

You must be logged in to post a comment Login

h24Social