GEOTER GAETA, AL PALA AMENDOLA ARRIVA L’ALTAMURA

Anno nuovo, obiettivi nuovi. Dopo tanta attesa ed una lunga preparazione, ricca di tornei, amichevoli e duro lavoro atletico, la Geoter Gaeta si appresta ad affrontare un nuovo campionato, con il solito spirito di voler ben figurare e, perché no, togliersi qualche soddisfazione. La crisi economica che sta attanagliando l’intero pianeta non poteva non ripercuotersi anche sul mondo della pallamano, ed è così che in questi mesi abbiamo purtroppo assistito alla scomparsa di numerose realtà, spesso anche blasonate. L’ultima in ordine di tempo l’Albatro Siracusa, che nonostante la regolare iscrizione al torneo ha dovuto arrendersi poche settimane fa. Di conseguenza, il girone B della serie A1 si è ridotto, se non lo era già abbastanza, da dieci a nove squadre, ognuna delle quali sarà tenuta ad osservare un turno di riposo. Soltanto la prima classificata sarà promossa in Elite, mentre a quanto pare non ci saranno retrocessioni.

Motivo in più per realizzare pienamente l’obiettivo societario per questa stagione, far crescere quanto più possibile i giovani, in un’ottica di rinnovamento e ringiovanimento della rosa, come ci spiega il tecnico Attila Horvath: “Quest’anno il campionato sarà composto da nove squadre, e non da dieci, così come era previsto, per il ritiro arrivato in un secondo momento di Siracusa. Di queste, la prima sarà promossa in Elite, e non dovrebbero esserci retrocessioni. Credo che alla lotta per il primato parteciperanno la Romagna Imola, Fondi e Chieti, mentre noi speriamo di disputare un torneo di medio-alta classifica. Graduatoria a parte, l’obiettivo che vogliamo raggiungere è la crescita dei giovani, per puntare ad un ricambio generazionale ed al ringiovanimento della rosa”.

E sarà per questo che i “senatori” biancorossi saranno affiancati dai promettenti e talentuosi atleti provenienti dal vivaio gaetano e non solo, tra i quali svettano i Nazionali Andrea Antetomaso e Daniel Recchiuti, quest’ultimo proveniente dalla Cassa Rurale Pontinia, che sono stati convocati ancora una volta per il prossimo raduno di Lignano con la Nazionale Allievi, senza dimenticare i vari Cienzo, Ponticella, Ferraiuolo, Tiralongo, Martino, Di Tucci e Brongo. Si partirà con l’Altamura di coach Loviglio, sabato 15 ottobre, alle 18, presso il Pala Amendola di Formia, che anche per quest’anno ospiterà nelle gare interne la formazione del Golfo, una compagine ostica contro la quale Matarazzo e compagni andranno subito alla ricerca di un risultato positivo. Subito dopo, due turni consecutivi delicatissimi, al cospetto di due avversarie che lotteranno per la promozione: la trasferta in casa dell’Imola Romagna, poi il tanto atteso derby interno contro la Caporiccio Fondi.

“Iniziamo la nostra avventura ospitando l’Altamura, – prosegue Horvath – un avversario ostico, come d’altra parte lo saranno anche tutti gli altri, soprattutto perché il livello complessivo è molto omogeneo ed equilibrato. Speriamo di iniziare con un risultato positivo, anche perché subito dopo ci aspettano due turni consecutivi molto delicati ed impegnativi: la trasferta ad Imola ed il derby col Fondi in casa. E già al termine di queste tre gare potremo iniziare a farci un’idea generale di come andrà e di come sarà il nostro campionato”. La prima giornata di andata sarà diretta dai Sigg. Alessandro e Massimiliano Marcelli.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social