FORMIA: MALTRATTAMENTI ED ESTORSIONE SUI GENITORI PER ACQUISTARE DROGA, MINORENNE IN MANETTE

Nella giornata di ieri,i militari del Nucleo operativo e radiomobile  e della Stazione di Formia, coordinati dal Comando Compagnia, hanno tratto in arresto un minore formiano, con l’accusa di tentata estorsione e maltrattamenti in famiglia. Sono le dieci di domenica mattina quando il ragazzo, ancora studente, chiede ai genitori per l’ennesima volta una somma di denaro, che poi utilizzerebbe come tante altre volte per comprarsi delle dosi di sostanza stupefacente.

Al rifiuto dei genitori però scatta l’ira del giovane, che li minaccia di violenza fisica qualora non avesse ottenuto quanto richiesto. Al reiterato rifiuto dei propri genitori il ragazzo decide allora di aggredirli, portandosi via la somma di 10 euro, quanto basta per acquistare una dose di hashish o marijuana nel vicino hinterland napoletano.

Il giovane viene però fermato da una pattuglia dell’Arma al locale scalo ferroviario, intento con un coetaneo a prendere il treno diretto a Pescopagano, in provincia di Caserta, ove lo spaccio di sostanze stupefacenti è ingente.

Il minore portato presso la Caserma di Largo Caduti di Nassyria è stato dichiarato in arresto e tradotto presso il Centro di prima accoglienza per minori di Roma.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social