FONDI, DUE DONNE SCIPPATE IN PIENO CENTRO. UNA DI LORO SI ROMPE IL FEMORE

AGGIORNAMENTO – E’ stata trasferita presso il reparto di ortopedia dell’ospedale “Alfredo Fiorini” di Terracina una delle due anziane sorelle di Fondi che alle 20,30 di domenica scorsa sono state scippate delle borse e delle catenine che portavano al collo. L’episodio si era verificato in via Cavour, nei pressi della sala cinematografica, nel centro storico della città, mentre le due donne stavano facendo ritorno a piedi nella loro abitazione, situata poco distante dal luogo dello scippo. Ad aggredirle sono stati due individui che hanno agito a volto scoperto, come successo in tante altre occasioni, a conferma che la delinquenza osa sfidare la Giustizia, alla luce della benevola comprensione manifestata verso i malviventi dalla sociologia teorizzatrice del perdono ad ogni piè sospinto e dai detrattori del sistema carcerario italiano giudicato peggiore di quello della Cayenna. I due, che hanno avvicinato le due signore, erano anche a piedi e si sono dileguati nei vicoli circostanti con disinvolta spavalderia. Una delle due donne, strattonata, è finita a terra ed è stata soccorsa del personale del 118, prontamente giunto sul posto, mentre a seguire il caso, per quanto attiene le indagini, sono i Carabinieri della locale stazione coordinati dal luogotenente Emilio Mauriello. Preziosa potrebbe rivelarsi la testimonianza di una persona che avrebbe assistito all’aggressione e che, per nulla condizionata dal clima di omertà che esiste oggi in Italia, starebbe per rendere deposizioni più che preziose per incastrare i due balordi. Utili potrebbro essere anche le registrazioni delle telecamere del sistema di sorveglianza operante nella zona. Unanime la condanna delle famiglie del vicinato delle due sorelle, fortemente critiche verso la mancanza del pugno di ferro nei confronti della delinquenza. “Si inizi da questi episodi alla portata del popolo – è stato detto – e non ci si appigli all’alibi che i grossi reati restano impuniti. Se mai si inizia a far capire ai delinquenti di piccolo calibro che il bicchiere è colmo, non si passerà, poi, a colpire i criminali più incalliti”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social