SEQUESTRO SAVINA CAYLYN, TINA VERRECCHIA: “NON SAPPIAMO SE SONO VIVI O MORTI”

“Non sappiamo se sono vivi o morti, se hanno gasolio, luce, aria”. Sono i marittimi meno fortunati, vittime di un sequestro a tavolino, frutto dell’improvvisazione e dell’urgenza. Di loro e della “Savina Caylyn”, la motocisterna dei Fratelli D’Amato, da tre mesi non si sa più niente. “Ogni giorno mi dispero di più”, dice Tina Verrecchia, moglie del direttore di macchina. Dopo un fax del 22 maggio, dei cinque italiani e 17 indiani bloccati nelle acque territoriali della Somalia non si è più avuta notizia.

Nel messaggio un appello perché il governo italiano pagasse la somma che gli armatori non avevano la possibilità di assicurare ai pirati per il rilascio: 16 milioni di dollari. Nicola Verrecchia è il figlio del direttore di macchina, Antonio. “Non sento mio padre da tre mesi. Un mese fa da Roma dicevano che il lavoro degli inviati del ministero era stato ottimo. Di quei giorni sono rimaste le parole della Boniver (inviata della Farnesina per le emergenze umanitarie, ndr) che aveva buone speranze che in pochi giorni gli italiani sarebbero tornati a casa”. Da allora è passato un mese e sulla vicenda è buio pesto. “La Farnesina dice di contattarci quotidianamente. In realtà ci chiamano quando succede qualcosa, e ora non sta succedendo nulla”.

Sull’esito felice dell’altro sequestro, quello dell'”Anema e core” dei Bottiglieri, Nicola Verrecchia commenta: “Erano nelle mani di una pirateria poco evoluta. A bordo di una nave c’è di tutto, potrebbero aver preso anche materiali preziosi, come il rame”. Nessuna conferma neppure sul trasferimento di parte dell’equipaggio a terra. “La Farnesina sosteneva che dal loro monitoraggio lo sbarco di tre persone non risultava. Da febbraio a maggio avevano visto un continuo viavai di persone a bordo, forse saccheggiavano la nave”. Quali pensieri in questi tre mesi? “Tanti – dice il figlio del marittimo – ne faccio anche di brutti di cui non voglio parlare. L’armatore mi ha detto che ogni giorno provano a telefonare, ogni pomeriggio alle cinque. Ma nessuna risposta. Non mi spiego perché prima telefonavano, inviavano fax, lasciavano chiamare a casa. Il silenzio dei pirati ci fa sperare nel fatto che forse siano soddisfatti. Nell’ultima telefonata mio padre tra le righe mi disse che era meglio non dare notizie e io da quel momento non ho contattato più nessuno. Spero che non abbia pagato le conseguenze di quella frase”.

[napoli.repubblica.it]

TUTTA LA VICENDA

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO intervista a moglie e figlia del direttore di macchina Antonio Verrecchia – 8 febbraio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (intervista a Nino Di Maggio, presidente Amare Gaeta – 9 febbraio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (il sindaco Raimondi esprime vicinanza alla famiglia Verrecchia – 9 febbraio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Verrecchia ancora in mano ai pirati – 14 marzo -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Verrecchia sente i famigliari – 15 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Paura a bordo della Savina Caylyn, l’equipaggio sente degli spari – 28 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Fiaccolata a Procida per i marinai sequestrati sulla Savina Caylyn – 30 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Militari e contractors contro la pirateria navale – 4 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Militari contro la pirateria navale, interviene A.Ma.Re. –  5 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Savina Caylyn, interrogazione al ministro Frattini – 6 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Ultimatum per la Savina Caylyn, subito 16 milioni di dollari per liberare la nave. L’appello della moglie – 19 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Savina Caylyn, interrogazione al minsitro Frattini. I pirati liberano due spagnoli prigionieri insieme a Verrecchia – 20 maggio -)
***ARTICOLO CORRELATO*** (Sequestro Savina Caylyn, scaduto l’ultimatum. Tre italiani fatti sbarcare, la Farnesina non conferma – 21 maggio -)
***ARTICOLO CORRELATO*** (Sequestro Savina Caylyn, “Siamo allo stremo, aiutateci” – 23 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (AUDIO – Sequestro Savina Caylyn, gli audio dalla nave di Verrecchia e del comandante Ladavera. La Farnesina precisa: “Seguiamo gli eventi”, nuovo ultimatum dai pirati – 24 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (AUDIO – Sequestro Savina Caylyn: la Farnesina chiede il silenzio stampa. Parlano i pirati: “Se ci sarà un blitz, uccideremo gli ostaggi – 25 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Sequestro Savina Caylyn, l’Idv lancia l’iniziativa “Scrivi alla Farnesina”. La lettera di Adriano Bon, padre di uno dei sequestrati – 26 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Sequestro Savina Caylyn, la moglie del comandante Verrecchia su Rai 1 – 29 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Sequestro Savina Caylyn, i pirati rinviano ogni colloquio a lunedì — 28 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (AUDIO – Esclusivo Libero Reporter, sequestro Savina Caylyn, appello del comandante: “Ancora 16 ore, poi sbarcheranno il direttore di macchina” – 30 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Savina Caylyn, le comunità parrochiali di Gaeta ne chiedono la liberazione – 6 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Savina Caylyn, “Siamo rassegnati alla nostra sorte” – 10 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Sequestro Savina Caylyn, parla il figlio di Verrecchia: “I pirati sono divisi e si sparano tra loro – 25 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Sequestro Savina Caylyn, Margherita Boniver in missione nel Corno D’Africa – 4 luglio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Sequestro Savina Caylyn, appello di Papa Benedetto XVI, famigliari degli ostaggi ricevuti a Castelgandolfo – 10 luglio -)
***ARTICOLO CORRELATO*** (Sequestro Savina Caylyn, la Boniver apre uno spiraglio – 14 luglio -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social