PANICO PER LE FIAMME TRA LE ABITAZIONI DEL BOSCO LITTORIO A ITRI

Avevano tardato ma, alla, “prima” della stagione 2011, i “maestri” piromani hanno esordito “facendo male”. E’ successo a Itri dove, nel primo pomeriggio di martedi 19, ignoti piromani hanno appiccato il fuoco al “bosco littorio”, così chiamato perchè attivato durante il Ventennio, nella zona, ubicata a detra della Statale Appia, nel tratto Itri-Fondi, appena fuori il perimetro urbano. Il bosco, che vede la presenza di pini e piante mediterranee è, oggi, costellato di ville, nel recinto di alcune delle quali molte famiglie campane tengono cutodite barche, motoscafi, camper e roulotte.

Antonio Fargione

Verso le ore 13 fiamme altissime si sono propagate nella vasta pineta dove è purtroppo presente la micidiale pianta dello strame, peraltro protetta dalle disposizioni emamante a suo tempo dall’assessorato regionale del Lazio, dietro l’insistenza degli ambientalisti, che, una volta seccato, diventa un’autentica miccia. E così è stato. Qualche incosciente ha appiccato il fuoco ai bordi della strada, provocando un’apocalisse che ha riguardato cinque o sei ettari ma che ha ha assunto i connotati della criticità drammatica perchè le fiamme, guidate dallo strame, hanno cominciato a serpeggiare attorno alle case, costringendo anziani, bambini e abitanti in genere a fuggire fuori per non finire nel fronte infernale delle lingue di fuoco.

Paura anche per i bomboloni i gas collocati all’esterno e utilizzati per il rifornimento domestico. In via precauzionale sono stati fatti allontanare dalle abitazioni anziani e qualche bambino, mentre gli stessi inquilini delle case si prodigavano a dare man forte agli operatori antincendio. Sul posto la squadra boschiva 11A dei Vigili del Fuoco di stanza a Fondi e la 5A di Gaeta, agli ordini di Franco Conte e Orlando De Parolis. Dal cielo due elicotteri hanno letteralmente “bombardato” il fronte dell’incendio, non risparmiando i tetti delle case nonchè automezzi e natanti parcheggiati negli spazi aperti. Solo dopo le 17,45, e con il contributo dei Vigili Urbani, dei Carabinieri, del CFS, oltre che di volontari della ERI (Emergenza Radio Itri) coordinati, per l’occasione, dal vicepresidente Antonio Fargione, l’incendio è stato circoscritto e, alla fine domato.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social