INFRASTRUTTURE, NUOVA INTESA TRA GOVERNO E REGIONE LAZIO

E’ stato siglato oggi a Palazzo Chigi l’accordo tra la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, i ministri Altero Matteoli, Stefania Prestigiacomo e Raffaele Fitto sulle infrastrutture del Lazio. Si tratta della nuova Intesa generale quadro con cui il Governo e la Regione Lazio definiscono le priorità infrastrutturali di rilevanza regionale connesse con quelle nazionali.

“È un accordo importante, strategico per le infrastrutture del Lazio – ha dichiarato Polverini – nel quale noi e il governo ci impegniamo a cantierare tutte le opere immediatamente cantierabili e far sì che le altre partano tra il 2012 e il 2013, con finanziamenti diretti del ministero e, dove è possibile, con finanziamenti dei privati”.

Con questo accordo, oltre ad essere confermati gli interventi pianificati in passato e già avviati o cantierabili, sono state qualificate ulteriormente le linee guida strategiche della Regione con nuovi progetti, ideati e proposti dalla Giunta Polverini in questo primo anno di legislatura.

“Questa intesa rappresenta un volano, non solo sul piano infrastrutturale, per lo sviluppo di tutto il Lazio” ha aggiunto Polverini.

In particolare, per quanto attiene al Polo meridionale del territorio regionale, rappresentato da Latina e Frosinone, l’intesa prevede la realizzazione del progetto integrato Corridoio intermodale Roma Latina e il collegamento Cisterna-Valmontone, l’adeguamento della trasversale SS 156 Monti Lepini, tratta Latina Frosinone, il prolungamento della dorsale appenninica Sora-Atina-Isernia, il collegamento della Pedemontana di Formia alla S.S. Appia 7 e il ripristino della ferrovia regionale Formia-Gaeta. I porti di Formia e Gaeta dovranno avere il collegamento con il sistema ferroviario e con il sistema della grande viabilità regionale, sia per quanto riguarda il traffico merci che per il trasporto passeggeri.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social