***video***AL BASKET SERAPO NON BASTA IL CUORE, EDERA SASSARI PROMOSSO IN B


Finisce con una stoppata di Brembilla su una conclusione di un grande Marrocco il sogno del Laghetto Living Bk Serapo e sancisce la promozione in serie B dilettanti dell’ Edera Sassari che, come promesso alla vigilia da Coach Nardone, ha dovuto sudare 7 camicie prima di avere ragione della squadra gaetana: infatti, nel momento di grande difficoltà, solo le grandissime prove di Desole e Nobile permettono alla squadra sarda di portare a casa incontro e campionato. Una vittoria di campionato comunque meritata per una squadra che ha subito solo 5 sconfitte nell’arco dell’intera annata allenata da un grande coach e formata da giocatori esperti e talentuosi.

L’inizio della squadra di coach Nardone, che si affida nuovamente al quintetto basso, è grandioso: l’Edera Sassari va in difficoltà contro la difesa asfissiante del Laghetto Living Bk Serapo che, grazie anche alla grandissima serata al tiro dalla distanza di Marrocco, chiude al riposo lungo avanti di 10 punti (38-28). Al rientro dagli spogliatoi, cambia di colpo la partita, Desole e Nobile prendono per mano l’Edera Sassari che chiude avanti di un punto (49-50) il terzo quarto. Si và all’ultimo quarto con la squadra biancoverde visibilmente stanca, ma quando sembra finita (56-62 al 35’) il cuore e la grinta di questi fantastici ragazzi hanno la meglio su ogni cosa e così Pietrosanto e Marrocco raddrizzano la situazione e si arriva a quei fatidici 7 secondi finali ed alla stoppata di Brembilla a Marrocco che sancisce la vittoria della squadra sarda (69-70). I 5 minuti di standing ovation finale sono il giusto tributo alla squadra biancoverde che è andata oltre le più rosee aspettative facendo riappassionare il pubblico gaetano a questo sport e doverosi ad una squadra quale l’Edera Sassari che ha vinto con merito questo campionato.

Coach Nardone vuole ringraziare tutti: “Questi ragazzi non muoiono mai, hanno vinto e perso questa partita almeno due volte, hanno gettato sul campo fino all’ultima energia, sono orgogliosissimo di loro, posso solo ringraziarli per tutti ciò che ci hanno regalato, per la stima che mi hanno dimostrato, per avermi sopportato e creduto sul lavoro duro. E’ stata un’emozione fortissima vedere questo pubblico salutare in quel modo la squadra: è stato il giusto tributo a questi ragazzi che con il loro attaccamento a questa maglia hanno conquistato il cuore della gente. Voglio ringraziare tutta la Società in primis il presidente Vagnati, Luigi Siniscalco, Fulvio Zucca, Pierluca Di Mille e Damiano Magliozzi ed i miei collaboratori, Giuseppe Aleo, Emanuele Cannone, Silvio Scotti e il Dottore Giacomo Bonelli, per avermi affiancato e supportato nelle mie decisioni credendo in me sin dal primo giorno. Ed infine, non per importanza, ringrazio questo magnifico pubblico a cui mi sono affezionato per come ci hanno incoraggiato e per la loro sportività”.

Gara 2 di finale Play Off Promozione al Palamarina di Gaeta: Laghetto Living Basket Serapo ’85 – Edera Bakkus Sassari: 69 – 70 (21-17; 38-28; 49-50)

Basket Serapo ’85 Gaeta: Addessi 9, Pietrosanto 17, Mori 5, Siniscalco 9, Marrocco 18, Ceparano 11, De Andreis ne, Zoboli ne, Lisi ne, Vellucci ne. Allenatore: Fabio Nardone.

Edera Basket Sassari: Ziranu 3, Nobile 19, Putignano 7, Desole 21, Rolando 3, Tola 0, Sini 3, Brembilla 10, Corbu ne, Ungaro 4. Allenatore: Giampaolo Mazzoleni.

Arbitri: Poulidis di Padova e Maschietto di Treviso.

scritto da : Ufficio Stampa Basket Serapo ’85

You must be logged in to post a comment Login

h24Social