DAMASCO II, UN AGENTE RACCONTA: “HO SENTITO COLPI DI ARMA DA FUOCO DA ALDO TRANI”

E’ tornato oggi in aula, proprio nel giorno in cui si aè appreso della confisca dei beni di Franco Peppe, il processo Damasco II. Di fronte al Tribunale collegiale di Latina la testimonianza apparsa più significativa nell’ultima udienza è stata quella di un agente del commissariato di polizia di Fondi che ha riferito di un’intercettazione effettuata durante l’indagine Nitra, procedimento unificato a Damasco II nell’ottobre 2010. Nello specifico l’agente ha raccontato di aver sentito, mentre ascoltava le conversazioni all’interno dell’agenzia di onoranze funebri di Aldo Trani, primo lo scarellamento di un’arma da fuoco e, successivamente, un chiaro colpo di pistola. Per il resto in aula sono comparsi diversi teste a discarico tra cui un ex consigliere comunale e un marmista. Udienza rinviata, infine, all’inizio della prossima settimana.

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Arrestate 17 persone a Fondi – 6 luglio 2009 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Regione Lazio parte civile in Damasco 2 – 19 ottobre 2010 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (disposta l’unificazione di “Damasco 2″ e “Nitra” – 5 novembre 2010 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (In aula l’amministratore delegato del Mof di Fondi – 13 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Sentiti altri sette test a discarico – 18 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (In aula gli imprenditori del Mof – 28 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Confiscati i beni di Franco Peppe – 3 maggio -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social