ASSO 22, MINISTRO LA RUSSA: “MAI PRESA IN CONSIDERAZIONE UN’AZIONE DI FORZA PER LIBERARE GLI OSTAGGI”

Il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, ha fatto sapere oggi che gli undici marinai, di cui otto italiani (a bordo il comandante gaetano Luigi Chiavistelli), sono ancora bloccati. “Non sarebbe difficile un’azione di forza – ha spiegato il ministro – ma non è mai stata presa in considerazione perché le notizie che abbiamo ci inducono a non mettere a repentaglio la vita degli ostaggi”. “Le autorità italiane stanno monitorando la situazione del rimorchiatore, ha poi aggiunto La Russa – ma al primo posto per noi c’è la totale integrità fisica degli italiani, che per ora hanno potuto ripetutamente parlare al telefono con i propri familiari, riferendo che sono in buone condizioni”.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Sequestrato il rimorchiatore Asso 22 – 20 marzo)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Parla Maria Chiavistelli, moglie del comandante di Asso 22 – INTERVISTA VIDEO – 21 marzo)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Il comandante Chiavistelli telefona alla moglie – 22 marzo)

***ARTICOLO CORRELATO*** (L’equipaggio comunica con la famiglia – 28 marzo -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Asso 22 lascia il porto di Tripoli – 4 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Asso 22 rientra nel porto di Tripoli – 6 aprile -)

***ARTICOL CORRELATO*** (Telegramma del sindaco di Pozzallo al presidente Berlusconi – 11 aprile -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social