Fondi, Sant’Anastasia nel degrado tra l’indifferenza generale

Fondi, Sant’Anastasia nel degrado tra l’indifferenza generale

Tra conseguenze naturali per via delle mareggiate, inquinamento, incuria dell’uomo e delle amministrazioni, il litorale di Fondi mostra in questi giorni il suo volto peggiore.

Dopo la questione dei dischetti sul litorale del centro e sud Italia è stata la volta del ritrovamento del delfino spiaggiato in zona Capratica. Ma è sempre l’area di Sant’Anastasia a regalare lo spettacolo più triste. Come messo in evidenza nei giorni scorsi da un’associazione locale che aveva lanciato una denuncia pubblica, sulla spiaggia di Sant’Anastasia si trovano, ormai da diversi giorni, dei natanti abbandonati. Ma non solo. Il camminamento con tavole in legno adiacente alla piazza, è chiuso da due transenne con su la dicitura del Comune di Fondi e qualche stecca a delimitarne l’area. La fontana è non funzionante, se non a fasi alterne, ormai da anni, mentre quasi tutta la parte in legno dovrebbe conoscere un vero restyling. Nei mesi scorsi, sono state sostituite alcune tavole sul ponte, ma non nulla è stato fatto sui camminamenti laterali e sulle due scale che portano alla spiaggia lato Terracina. Scale che se esposte ancora all’incuria del tempo e della salsedine, potrebbero finire di deteriorarsi già prima dell’estate.

Per non parlare poi dell’ascensore. Tante e tante volte è stato scritto di quell’elevatore che doveva servire ad abbattere le barriere architettoniche sul lungomare e che invece, ha finito per issarne di nuove. Perché quell’ascensore non è mai entrato in funzione, spesso usato come discarica, negli ultimi tempi è stato ripulito, ma il vetro esterno è stato frantumato. E in questo caso non si può dare la colpa alla salsedine, bensì a ignoti e vandali che nei mesi invernali, probabilmente, complice il fatto che in zona bazzichi poca gente, fanno un po’ quello che vogliono.

Come fa quello che gli pare chi lascia sacchetti dell’immondizia in spiaggia, su quella spiaggia dove l’estate ci si reca un po’ tutto il comprensorio e non solo. Assurdo se si considera che la piazza e lo sbocco al mare di Sant’Anastasia sia uno degli accessi al mare più importante del litorale di Fondi e paradossalmente anche tra i più controllati, considerando che in passato era anche stata istallata una videocamera di sorveglianza. Videocamera che ancora è lì presente, nell’omonima piazza, ma che in molti si domandano se sia tutt’ora funzionante, se si considera che solo qualche anno fa, prima dell’arrivo della raccolta differenziata porta a porta, ignoti erano riusciti addirittura a condurre un cassonetto della spazzatura fin sulla battigia nei giorni attorno al 25 aprile.

Comments are closed.