Dischetti di plastica in mare, due le ipotesi dal Ministero dell’Ambiente

Dischetti di plastica in mare, due le ipotesi dal Ministero dell’Ambiente

Il sottosegretario Silvia Velo

Dischetti di plastica in spiaggia, arriva una dichiarazione dal Ministero dell’Ambiente. Attraverso un tweet, il sottosegretario al Ministero dell’Ambiente, Silvia Velo ha infatti dichiarato:  “Tramite il comando delle Capitanerie di porto, il Ministero dell’Ambiente sta seguendo il fenomeno dei dischetti di plastica spiaggiati. Massimo impegno da parte mia. Due le ipotesi: o provengono da un container disperso in mare o da determinati depuratori”. Fino ad oggi per quanto riguarda la provincia di Latina solo il Codacons ha presentato un esposto in Procura per chiedere verifiche ed il disastro ambientale nel momento in cui sarà individuato il responsabile dello sversamento dei dischetti in mare. Fortunatamente è arrivato ora anche l’intervento dal Ministero attraverso l’intervento del sottosegretario Velo. Che sia già stata individuato il punto da cui provengono i filtri che da giorni invadono le coste di Toscana, Lazio e Campania? Forse la soluzione potrebbe essere vicina.

Comments are closed.

H24@SocialStream