Arresti a Terracina, FdI sospende il vicesinaco Marcuzzi

Una nota chiara, stringata e senza troppi giri di parole a firma del senatore e coordinatore provinciale del partito della Meloni Nicola Calandrini, insieme all’eurodeputato Nicola Procaccini e il vice portavoce regionale Enrico Tiero spiega la decisione di sospendere dal partito l’esponente della Giunta di Terracina Pierpaolo Marcuzzi arrestato questa mattina.

Gli esponenti di Fratelli d’Italia parlano di Marcuzzi come di un “amico”, nonché “amministratore competente” e per questo si rimettono all’operato della magistratura per fare chiarezza. Nel frattempo, però, il partito si tutela annunciando per l’appunto la sospensione da tutti gli incarichi del partito.


L’obiettivo, è anche quello di preservare il nome e l’immagine dell’Amministrazione terracinese.

LA NOTA DI FRATELLI D’ITALIA

“Gli arresti di stamattina che hanno visto coinvolto il vicesindaco di Terracina Pierpaolo Marcuzzi ci lasciano basiti. Conosciamo da anni Pierpaolo, un amico, un amministratore competente con la passione per la politica e l’amore per la sua città.
Siamo fiduciosi nell’operato della magistratura e siamo certi che sarà accertata la verità dei fatti.
In attesa che le indagini facciano il loro corso, abbiamo ritenuto opportuno sospenderlo da tutti gli incarichi di partito. Auguriamo a Pierpaolo di dimostrare la sua estraneità alle vicende che gli vengono contestate e auspichiamo che quanto avvenuto non sia il pretesto per altri per infangare l’amministrazione di Terracina.”