VIDEO – Ladri in azione, Fondi ancora nella morsa dei furti in casa

VIDEO


Da sabato 20 novembre si sono palesati in almeno cinque abitazioni di via Italo Svevo. E poi in via Buonarroti, in via Feudo, nell’area di piazza Risorgimento, in via Luca Giordano, in via Stazione. Solo alcune delle zone del centro urbano di Fondi teatro degli ultimi raid dei soliti ignoti. Una lista incompleta e in costante aggiornamento, anche perché diversi colpi – andati a segno o solo tentati – non sono ancora stati denunciati. Una vera e propria escalation che sta mettendo in grande apprensione la comunità della Piana. Sia per l’entità dei casi, sia per le modalità: di norma i ladri entrano in orari compresi tra le 17 e le 21, infischiandosene della presenza dei proprietari di casa. A volte inquilini e ospiti entrati di soppiatto si sono trovati praticamente faccia a faccia. Facendo montare la paura. E sembrano non servire deterrenti come i cani: quelli a guardia di alcuni villini sono stati aggirati distraendoli con lo scoppio di petardi.

Di volta in volta, secondo le ricostruzioni, ad entrare materialmente in azione sono tra i due e i quattro elementi. Tutti di giovane età, tra i venti e i trent’anni, coi volti resi irriconoscibili da cappellini da baseball, scaldacollo o sciarpe. Dei “fantasmi” dai gesti felini, dato che hanno dimostrato di non aver problemi nell’arrivare anche ai secondi piani delle abitazioni finite nel mirino. Sabato pomeriggio sono stati pure immortalati dagli occhi elettronici di una villa. E’ accaduto in via Giordano, dove hanno provato ad assaltare una villa momentaneamente deserta. Ma qualcosa è andato storto: si sono allontanati a mani vuote, a quanto pare grazie all’entrata in funzione del sistema d’allarme. Passaggio per passaggio, tutto ripreso dalle telecamere. Fino alla fuga a bordo di un’auto, con tutta probabilità rubata. Polizia e carabinieri, anche col supporto degli esperti della scientifica, sono al lavoro per cercare di inchiodare i malviventi, mentre le chiamate e le segnalazioni della cittadinanza continuano a moltiplicarsi.