“Panorama a Latina comincia a svuotare senza rispondere ai lavoratori”. L’affondo Uiltucs

“Panorama a Latina comincia a svuotare senza rispondere ai lavoratori”. L’affondo Uiltucs

Panorama comincia a portare via le merci prima di aprire un confronto serio con la forza lavoro che per anni ha lavorato con professionalità su Latina. Ancora ad oggi l’obiettivo di Panorama è quello di avere benefici con gli ammortizzatori sociali non rispondendo alle esigenze e domande dei lavoratori di Latina, i quali su dichiarazione di Panorama il prossimo 30 settembre lasceranno il sito presso il centro commerciale Latina Fiori. In queste ore le merci cominciano ad essere spostate in altri siti, ma non abbiamo ancora un confronto specifico sul futuro di questi lavoratori”. A parlare è Gianfranco Cartisano, segretario provinciale Uiltucs. Che continua a puntare il dito contro il Gruppo: “Non può ancora prendere tempo sulle maestranze, ancora oggi annuncia tranquillità attraverso una probabile permanenza con il marchio all’interno del centro. Falsità”, sentenzia Cartisano a nome del sindacato. “Non esiste un documento, ad oggi c’è solo una disdetta prodotta da Panorama.

Gianfranco Cartisano, segretario Uiltucs

Per Uiltucs Latina “non è accettabile usare metodi finalizzati a trarre profitto sino agli ultimi giorni di chiusura, se esiste un accordo con la proprietà del  centro commerciale sulla permanenza futura, il Gruppo Panorama dovrebbe esibirlo ufficialmente ai lavoratori, e non dichiararlo con spot e slogan nelle corsie dell’ipermercato. Per noi il metodo è vecchio e superato, tenere bassa la tensione per Panorama significa fare ancora vendite e trarre il profitto sino all’ultimo giorno”.

Continua il sindacato: “I lavoratori e le lavoratrici di Panorama Latina vogliono chiarezza e risposte immediate, il metodo di svuotare pian piano l’ipermercato non aiuta le maestranze e le famiglie, da mesi il marchio Panorama avrebbe dovuto aprire il confronto, dopo l’ ufficialità data dalla proprietà del centro commerciale, la quale ha dichiarato da mesi che Panorama non rappresenta più per loro un valido interlocutore. Continuare a fare vendite e a svuotare l’ipermercato asserendo falsa tranquillità non è il percorso giusto. Panorama deve rispondere a lavoratori e lavoratrici che chiedono risposte, non continuare a mentire per fare profitto ed approfittare degli ammortizzatori sociali sino all’ultimo giorno. Oggi in Panorama Latina la cassa integrazione nel comparto dei supermercati significa solo profitto, nel settore alimentare  non c’è crisi, per cui continuare a chiedere ammortizzatori sociali significa sfruttamento dei benefici e cattiva gestione dell’attività nel centro commerciale. Il Gruppo Panorama invece di adottare  metodi finalizzati al solo profitto dovrebbe rispondere nell’immediatezza ai tanti addetti del centro commerciale, che per anni hanno lavorato con capacità e professionalità per un marchio che oggi ‘scappa’ per incapacità organizzativa, in un territorio dove non esiste crisi sulla distribuzione alimentare”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]