Spigno Saturnia, 30 giorni da oggi per la pulizia dei terreni incolti

Il Sindaco di Spigno Saturnia, Salvatore Vento, ha emanato questa mattina l’ordinanza n. 31 relativa alla pulizia e alla manutenzione dei terreni e fondi privati”. 

Nel dispositivo sindacale, si intima a tutti i proprietari (o a colore che ne esercitano i diritti) dei terreni incolti e dei fabbricati in stato di abbandono siti fuori e nei Centri Urbani, di provvedere alla loro pulizia e bonifica mediante estirpazione delle erbe infestanti e rimozione dei residui inerti e non inerti, entro il termine di 30 (trenta) giorni da oggi, 10 maggio.


La decisione è stata presa considerando che diversi terreni siti nel Comune di Spigno Saturnia, versano in stato di incuria e abbandono e costituiscono ricettacolo di rifiuti che consentono la crescita e la proliferazione di ratti ed altri animali che con la loro diffusione possono costituire pericolo per l’incolumità e la salute pubblica, oltre a rappresentare un innesco per gli incendi. L’ordinanza riguarda anche la manutenzione dei fronti che insistono sulle strade comunali, provinciali e regionali, la cui incuria provoca problemi di visibilità. I frontisti dovranno provvedere periodicamente alla manutenzione e pulizia, come il taglio della vegetazione, delle siepi a confine e dei rami di alberi e piante che si protendono oltre il ciglio stradale, nonché la rimozione di zolle o altro materiale proveniente dal lavoro nei campi

Trascorso il termine fissato dall’ordinanza per adempiere a quanto imposto, l’ente comunale provvederà d’ufficio a spese dei contravventori, salva ed impregiudicata qualsiasi azione amministrativa, civile e penale.

Inoltre, con la delibera n. 42 del 10.05.2021, la Giunta Comunale ha stabilito che l’importo del pagamento in misura ridotta della sanzione per le violazioni dell’ordinanza n. 31/2021, è determinato in 500,00 (cinquecento/00) euro.