Passionisti: Una settimana di missione popolare on-line sul tema dell’ecumenismo

Passionisti: Una settimana di missione popolare on-line sul tema dell’ecumenismo

“Il persistere dell’emergenza sanitaria ha suggerito a noi passionisti della comunità di Itri-città, dal momento che l’attività missionaria in presenza è praticamente azzerata da un anno, di elaborare un progetto di missione popolare on-line con alcuni importanti momenti di preghiera, catechesi, meditazione e predicazione durante l’ottavario di preghiera per l’unità dei cristiani”, è quanto scrive padre Antonio Rungi, delegato arcivescovile per la vita consacrata della diocesi di Gaeta e teologo passionista.

“E proprio sul tema dell’unità, della comunione e della condivisione che saranno incentrati i momenti più significativi della settimana missionaria on-line che verrà trasmessa in streaming -precisa padre Rungi – sul sito della Chiesa santa Maria di Loreto in Itri”.

Il programma giornaliero della missione prevede alle ore 7,30 la santa messa con omelia; alle ore 8,30 la celebrazione delle Lodi mattutine con una breve riflessione sulla lettura breve; ore 9.00 catechesi sui sacramenti.

Alle ore 12 la recita dell’Angelus, alle ore 16 i vespri con una breve riflessione sulla lettura breve e a seguire il santo Rosario meditato, alle ore 19 la meditazione dettata da uno dei religiosi della comunità e alle ore 24 il santo rosario in diretta. Il venerdì Via Crucis meditata.

“La celebrazione del terzo centenario della Congregazione della Passione di Gesù Cristo, fondata da San Paolo della Croce nel 1720, oltre alle tante iniziative a carattere generale sta impegnando le varie comunità passioniste, soprattutto in Italia, dove l’Istituto è nato e si è sviluppato nei secoli XVIII-XIX, a dare maggiore incisività alla tematica della missione, anche se non tanto in presenza, ma a distanza, per annunciare al mondo Cristo Crocifisso. Il tema del terzo giubileo è “Rinnovare la nostra missione: gratitudine, profezia, speranza”. Una modalità per evangelizzare oggi, in tempo di pandemia, anche per noi passionisti afferma padre Rungi – è prima di tutto quella a distanza. I passionisti di Itri hanno considerato opportuno dare spazio all’apostolato tipico della Congregazione della passione che è quello dell’ecumenismo. Basta ricordare l’eminente figura del Beato Domenico della Madre di Dio (Barberi), artefice della conversione dall’anglicanesimo al cattolicesimo del Cardinal John Hernry Newman, oggi santo, canonizzato da Papa Francesco il 13 ottobre 2019”.

Si ricorda a tale proposito quanto ha affermato il Concilio Vaticano II “L’unità dei cristiani è una delle principali preoccupazioni della Chiesa La divisione tra i cristiani non solo si oppone apertamente alla volontà di Cristo, ma è anche di scandalo al mondo e danneggia la santissima causa della predicazione del vangelo ad ogni creatura” (UR 1).

Per questo motivo, i passionisti, fin dalla loro nascita sono impegnati, come si legge nelle loro Costituzioni (n.74), “in iniziative ecumeniche, tanto come singoli che come comunità, ovunque ciò sia possibile e con la dovuta preparazione”.

I passionisti di Itri per portare avanti questo progetto hanno pensato di tenere a partire da domenica prossima 17 gennaio 2021 e per tutto l’ottavario di preghiera per l’unità dei cristiani, questa speciale missione popolare on-line, rivolta a tutti coloro che fanno uso dei social e dei new-media.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]