Nuove misure anti Covid-19, tra “zone gialle” e “arancioni”

Nuove misure anti Covid-19, tra “zone gialle” e “arancioni”

Foto archivio

In base al nuovo Decreto Legge emanato dal Governo e che è in vigore da oggi, 6 gennaio, fino al prossimo 15 gennaio 2021, queste sono le misure anti contagio adottate in Italia.

Giovedì 7 e venerdì 8 gennaio: GIORNI GIALLI
– Vietati gli spostamenti fra regioni
– Ci si potrà muovere all’interno della propria regione
– Sempre consentito il ritorno nella propria residenza, domicilio o abitazione
– Bar e ristoranti aperti fino alle 22
– Negozi e centri commerciali aperti fino alle 20
– Nidi, primaria, superiori di primo grado in presenza
– Scuola superiore di secondo grado in DAD
– Coprifuoco dalle ore 22 alle ore 5

Sabato 9 e domenica 10 gennaio: GIORNI ARANCIONI
– Vietati gli spostamenti fra regioni e fra comuni, salvo casi di necessità, lavoro o urgenza. Occorre l’autocertificazione
– Gli abitanti dei comuni con meno di 5 mila abitanti possono muoversi fuori dal proprio comune in un raggio di 30 chilometri
– Sempre consentito il ritorno nella propria residenza, domicilio o abitazione
– Ristoranti e bar chiusi, con possibilità di fare asporto fino alle 22 e consegne a domicilio senza limiti di orario
– Negozi aperti, ma centri commerciali chiusi

Da lunedì 11 a venerdì 15 gennaio: aree di riferimento in base agli indici regionali:
– le misure dipenderanno dalla divisione in fasce di colore in base ad una prossima ordinanza del Ministero della Salute che al momento deve essere emanata.
– Nidi, primaria, superiori di primo grado in presenza
– Scuole superiori di secondo grado in presenza al 50%

Fino al 15 gennaio:
– Nelle Regioni rosse una volta al giorno ci si può spostare verso un’abitazione privata della propria Regione, tra le 5 e le 22 e nel limite massimo di due persone e con figli minori di 14 anni o persone disabili e non autosufficienti.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]