Campoleone-Aprilia iniziano i lavori per il raddoppio dei binari

Campoleone-Aprilia iniziano i lavori per il raddoppio dei binari

Il raddoppio del binario dalla Stazione di Campoleone a quella di Aprilia, sta diventando una realtà. La conferma: la macchina che sta effettuando le perforazioni e il cartello obbligatorio sugli interventi, in cui si legge che al Km 33+942 della linea ferroviaria Campoleone-Nettuno si devono effettuare lavori di sondaggio.

“Ci troviamo, nella zona dei due ponticelli della via Tufello, uno scavalca la Campoleone-Napoli e l’altro scavalca la linea Campoleone-Nettuno. Proprio sotto quest’ultimo un macchinario rosso sta lavorando, si vedono anche delle aste, le quali vengono aggiunte, all’aumentare della profondità. È un macchinario che si vede spesso nella costruzione di pozzi artesiani, palificazioni, ma anche nei carotaggi nel terreno”, spiega Nazareno Ferrazza, presidente dell’associazione culturale Il Mondo delle Idee. “Il carotaggio del terreno serve per vedere la consistenza del terreno nelle varie stratificazioni, e la sua portanza. Sul cartello si legge che, RFI ha commissionato lavori di: ‘indagini geognostiche, geofisiche e strutturali al Km 33+942, che l’importo dei lavori è di euro 51.203,13’. Questo intervento segue l’avviso di espropriazione del 18 febbraio 2019, dove i proprietari potevano fare osservazione in forma scritta”.

Riguardo alcune delle caratteristiche del progetto, dalla relazione si legge: ‘Il progetto di raddoppio inizia subito dopo la fine dei marciapiedi della stazione di Campoleone in corrispondenza dei binari 5° e 6° della nuova configurazione di stazione prevista e termina sul 1° e 2° binario della stazione di Aprilia in corrispondenza del Fabbricato viaggiatori. Il tracciamento del binario di raddoppio che rappresenta il nuovo binario pari della linea ha inizio alla progressiva 33+626,34 della linea storica in prosecuzione di un tronchino di sicurezza esistente che prosegue dal binario 6° e termina sul 2° binario della stazione di Aprilia. Il tracciamento del binario dispari ha inizio alla progressiva 33+736,01 della linea storica in corrispondenza del binario 5° e termina sul 1° binario della stazione di Aprilia. Il raddoppio della linea è previsto sul lato Est in uscita dalla stazione di Campoleone per passare ad Ovest della linea esistente dopo l’ampia curva planimetrica e la successiva (0+700 circa); viene realizzato il nuovo binario ad una distanza di circa 5,50 m mantenendo la linea in esercizio sull’altro. In particolare, il binario esistente rimarrà inalterato nel tratto tra Aprilia e Campoleone fino al punto di fine della variante di tracciato atta a risolvere l’interferenza con il cavalcaferrovia’.

Tra le opere che saranno realizzate e che impatteranno sulla viabilità di ogni giorno: il ‘sottopasso ferroviario alla progressiva 1+289.54 (Strada locale con piattaforma 6,50 m)’, esattamente si chiama via Monti Tiburtini, circa al km 17 della Nettunense località Mantovano; l’allungamento del ‘sottopasso ferroviario alla progressiva 2+191.29’, via Vallelata è il ponticello che conosciamo tutti; il terzo è l’allungamento del ‘sottopasso ferroviario alla progressiva 2+989.77’, via Prati, dietro il vecchio motel; ed infine l’allungamento del ‘sottopasso ferroviario alla progressiva 4+869.20’, ovvero via Vacchi, una strada che incrocia la Nettunense più o meno davanti all’Istituto Comprensivo Garibaldi.

“Purtroppo, le varie migliorie proposte dai vari Comitati che incidono sull’opera, non sono state accettate. Sono previste barriere antirumore nelle zone abitate”, sottolinea il presidente dell’associazione Il Mondo delle Idee.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]