Positivo al Covid, ma “a spasso” sull’autobus: denunciato grazie a un connazionale

Positivo al Covid, ma “a spasso” sull’autobus: denunciato grazie a un connazionale

AGGIORNAMENTO 26 LUGLIO, ORE 11.50.

Attraverso una nota stampa diffusa oggi, domenica 26 luglio, l’Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio ha comunicato che “è stato rintracciato a Priverno dai video degli autobus Cotral il cittadino del Bangladesh che viaggiava sul secondo pullman con solo altri sette passeggeri tutti già individuati.

Pertanto la persona non ha viaggiato sul primo pullman Cotral completamente pieno di giovani verso Sabaudia.

E’ stata molto utile la collaborazione degli Amministratori del Cotral, del Sindaco di Priverno e delle Forze dell’ordine che hanno consentito ai nostri operatori il tempestivo  contact tracing”.

 

“La vicenda di Priverno è costantemente monitorata e il cittadino del Bangladesh che non ha rispettato l’isolamento domiciliare è stato denunciato. Si stanno in queste ore rintracciando tutti i contatti degli spostamenti del cittadino del Bangladesh positivo. Chiesto l’ausilio del Cotral per reperire immagini video utili ai fini dell’indagine epidemiologica. Ho contattato la sindaca di Priverno per informarla della situazione, che resta costantemente monitorata. La sindaca mi ha informato che tutti i ragazzi che viaggiavano sugli stessi mezzi della persona positiva indossavano la mascherina di protezione. La Asl di Latina sta eseguendo il contact tracing. La scelta di non rispettare l’isolamento è molto grave. Determinante è stato il senso civico e la responsabilità di un altro connazionale che ha prontamente denunciato l’accaduto. E’ Importante contattare la Asl di Latina o il numero verde 800.118.800. Voglio ribadire l’importanza di indossare correttamente la mascherina e le altre misure di prevenzione al covid-19”. Lo dichiara l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social