Contenimento del Coronavirus, la discussione in consiglio

Contenimento del Coronavirus, la discussione in consiglio

E’ stato un Consiglio comunale organizzato secondo le disposizione del Dpcm relativo all’emergenza Coronavirus, quello celebrato ieri mattina nel Palazzo dei Servizi di Cisterna.

All’ordine del giorno otto punti tra i quali è spiccato quello sulla composizione delle Commissioni consiliari.

Prima di affrontare i temi in programma però, il Sindaco – interrogato dalla consigliera Innamorato prima e dal consigliere Sarracino poi – ha riferito all’assise sulla questione delle ex lavoratrici stagionali Findus: “Stiamo sostenendo la loro battaglia affinché tornino a lavorare – ha spiegato Carturan –. Il Prefetto si sta impegnando moltissimo così come i sindaci di Cori e Rocca Massima.

La Findus ha sempre trovato le porte aperte con la nostra amministrazione quindi mi auguro che questa volta sia lei, da grande azienda quale è, a recepire le istanze che arrivano dal territorio dove opera”.

Altra questione cogente è stata quella del Coronavirus – sollecitata dal Consigliere Cece – e delle misure di sicurezza che si stanno adottando, oltre all’ordinanza della Asl che dispone la temporanea chiusura notturna di 7 Punti di Primo intervento (o PAT) su tutto il territorio provinciale, compreso quello di Cisterna: “L’attenzione dell’amministrazione è massima – ha riferito il Sindaco – siamo in contatto costante con la Prefettura e con essa abbiamo sposato fin dal primo momento la linea di muoverci seguendo un coordinamento unico. Quanto al Punto di Primo Intervento, ho scritto una lettera al direttore della ASL di Latina nella quale avviso che la nostra amministrazione comunale non accetterà passivamente che questo provvedimento emergenziale si trasformi poi nella riduzione effettiva delle ore di servizio nella nostra struttura”.

Dai banchi dell’opposizione poi, è arrivata la proposta di Costituzione in parte civile del Comune nei procedimenti legali inerenti il caso Goodyear. L’istanza del Consigliere Capuzzo è stata accolta dal Sindaco e dai capigruppo di maggioranza e opposizione.

Terminato il consueto giro di interrogazioni e l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti, si è passati quindi all’esame dei punti con la necessità di sospendere per 5 minuti la seduta visto il disaccordo tra i consiglieri di minoranza sulla composizione delle commissioni consiliari. Al rientro in aula il Consiglio si è espresso per il ritiro del secondo punto all’ordine del giorno.

A seguire si è proceduto con le delibere relative alle varianti necessarie alla realizzazione di due rotatorie a nord e sud dell’Appia, rispettivamente in località Le Castella e Cerciabella.

Ultimi punti approvati della massima assise cittadina sono state le rinunce ai diritti di prelazione da parte del Comune in favore dei cittadini aventi diritto relativamente ad immobili privati realizzati in regime di edilizia convenzionata.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social