Formia Soccorso, ancora ritardi per Tfr e buoni pasto

Formia Soccorso, ancora ritardi per Tfr e buoni pasto

Ancora una volta, la seconda a pochi mesi di distanza, i dipendenti della Formia Soccorso devono attendere dopo il 15 del mese per la regolare erogazione degli stipendi.

Società con unico socio soggetta a direzione e controllo di Midalia Holding Srl, è una delle aziende che gestisce il 118 in provincia dal 2011, raggruppata in un ATI con altre società, che non hanno di questi problemi economici.

Il malessere generale dei dipendenti scaturisce dalle numerose scadenze dietro l’angolo, che con l’accredito in differita dello stipendio stanno creando non poche preoccupazioni negli interessati.

Ma la beffa maggiore, forse, l’hanno avuta quei dipendenti – una quindicina circa – che avendo accantonato il TFR in istituti privati ed assicurazioni non si ritrovano neanche una rata versata, mentre sul CUD risulta che l’azienda ha regolarmente erogato le quote. Per alcuni di loro parliamo di 7/8 anni di arretrati.

Per non parlare dei buoni pasto, fermi a otto mesi fa, nonostante in un accordo tra sindacati e azienda si parlasse di erogare una vecchia mensilità insieme a una nuova per azzerare il ritardo. Accordo anche questo non mantenuto, da quanto risulta.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social