I tabellini – Benacquista Assicurazioni Latina Basket  vs M. Rinnovabili Fortitudo Agrigento 94-89 (14-22, 39-42, 55-61).

Benacquista Assicurazioni Latina Basket: Lawrence 26, Carlson 15, Hajrovic n.e., Tavernelli 9, Cassese 5, Fabi 20, Baldassarre 12, Allodi 7, Jovovic n.e., Ambrosin n.e., Di Prospero n.e., Di Bonaventura. Coach Gramenzi. Vice Di Manno.

M. Rinnovabili Fortitudo Agrigento: Bell 14, Cannon 32, Cuffaro, Evangelisti 3, Sousa 6, Ambrosin 8, Nicoloso n.e., Zilli 17, Pepe 6, Fontana 3. Coach Ciani. Vice Dicensi.

Statistiche: Latina tiri da 2 58% (19/33) tiri da 3 30% (12/40) tiri liberi 77% (20/26); Agrigento tiri da 2 56% (27/48) tiri da 3 17% (4/24) tiri liberi 85% (23/27).

Arbitri dell’incontro: Brindisi Federico di Torino, Salustri Valerio di Roma, Calella Daniele di Bologna.

La partita – È Agrigento la prima a trovare la via del canestro, risponde Lawrence per i pontini, ma replica ulteriormente la compagine siciliana con 4 punti consecutivi (3-8 al 3′). Allodi riduce il divario, ma nell’area opposta commette il suo secondo fallo e manda la Fortitudo in lunetta (5-9). Agrigento allunga sulla doppia cifra di vantaggio con un gioco da tre punti di Bell e un canestro di Ambrosin (5-14 al 5′). Time-out per coach Gramenzi. Al rientro sul parquet la Benacquista riduce le distanze con Lawrence (7-14). Ruotano gli uomini sulla panchina nerazzurra, ma è ancora Lawrence a trascinare i suoi, rispondendo ai canestri di Agrigento (10-16 al 6′). Latina è sfortunata nelle conclusioni e ne approfitta la Fortitudo per incrementare il divario (12-22 all’8′). Con 2″ sul cronometro, Fabi concretizza i due liberi del 14-22 con cui si conclude il primo quarto.

La Benacquista entra in campo pronta a recuperare ed è Carlson a centrare la retina dai 6.75 per il 17-22. Gli ospiti rispondono per le rime, prima che lo statunitense concretizzi anche due liberi (19-25 al 12′). I nerazzurri faticano a trovare la giusta armonia di gioco, a differenza dei siciliani che trovano la via del canestro con facilità (19-32 al 14′). Capitan Tavernelli smuove il punteggio dei suoi mettendo a segno i due liberi scaturiti dal fallo antisportivo subito, Baldassarre incrementa dal pitturato (23-32 al 15′). Aumenta l’intensità della partita con la Benacquista che recupera punti preziosi (29-34 al 16′). Time-out per coach Ciani. Alla ripresa del gioco Agrigento prova ad allungare nuovamente, ma i padroni di casa sono abili nel portarsi sul -4 al 18′ (34-38). Si entra nell’ultimo minuto del quarto con la tripla di Fabi in risposta al canestro degli ospiti (37-40). La Fortitudo non realizza dall’arco e prima di effettuare la rimessa con 36″ da giocare, coach Gramenzi chiama time-out. Si torna sul parquet, Lawrence realizza dal pitturato per il -1 nerazzurro (39-40) ma a fil di sirena Cannon, miglior realizzatore dei siciliani nei primi 20 minuti di gioco, mette a referto i due punti che mandano le squadre nello spogliatoio sul 39-42.

Al rientro dal riposo lungo Capitan Tavernelli firma i due punti del nuovo -1 di Latina (41-42 al 21′). Zilli concretizza i due liberi del fallo subito da Fabi e Agrigento mette un possesso pesante di distanza (41-44). Un canestro per parte e al 22′ il tabellone segna 43-46. Evangelisti subisce fallo su un tiro dall’arco e concretizza i tre liberi per il +6 ospite (43-49). Scorrono i minuti, Latina continua a faticare in campo e a inseguire (47-53 al 25′). Lawrence prende per mano i suoi (50-53) ma i siciliani non rimangono a guardare (50-55 al 26′). Al 27′ Cassese commette il suo terzo fallo e il viaggio in lunetta di Bell per il 50-56, c’è il time-out chiesto da coach Gramenzi. Baldassarre accorcia le distanze con due liberi (52-56 al 28′). Agrigento allunga nuovamente sul 54-61 con 28″ da giocare, Fabi dalla lunetta concretizza un solo libero per il 55-61 con cui va in archivio il terzo quarto.

In avvio di ultimo quarto la formazione ospite continua ad avere l’inerzia del match (57-65 al 31′). Carlson mette a segno la tripla del -5 (60-65 al 32′). Baldassarre riduce ulteriormente le distanze dal pitturato (62-65 al 33′). Time-out per la panchina siciliana. Alla ripresa del gioco Agrigento realizza due punti, ma è pronta la replica di Lawrence dalla lunga distanza (65-67). Il ritmo sale con Agrigento che si riporta sul +6 (65-71 al 35′). Risponde la Benacquista con Baldassarre che firma 5 punti consecutivi intervallati dal canestro del solito Cannon (70-73 al 36′). Ancora il numero 11 nerazzurro per il -1 (72-73).  Con 2:44″ sul cronometro arriva la tripla di Andrew Lawrence per il sorpasso della Benacquista (75-73). Time-out per coach Ciani. Si rientra sul parquet con Allodi che allunga sul 77-73 al 38′. Gioco da tre punti per Agrigento (77-76 a 1:40″). Lawrence fa un viaggio in lunetta e concretizza i due liberi del 79-76. Zilli accorcia sul -1 (79-78 con 60″ da giocare). Lawrence commette fallo su Ambrosin, che concretizza i due liberi a sua disposizione per il nuovo vantaggio siciliano (79-80 con 50″ sul cronometro). Time-out Latina. Alla ripresa del gioco nessuna delle due squadre riesce a centrare la retina. Con 17″ sul cronometro coach Gramenzi chiama un nuovo time-out, dopo che il gioco era stata sospeso per un colpo subito da Baldassarre (che è dovuto uscire perché sanguinante). Latina non segna, poi commette fallo, Agrigento va in lunetta (79-82).Capitan Tavernelli a fil di sirena mette a segno il canestro dell’81-82 e subisce fallo. A tempo scaduto e nel silenzio assoluto del PalaBianchini concretizza il libero aggiuntivo per l’82-82. Overtime.

Agrigento in lunetta in avvio di supplementare con Cannon che mette a segno i due liberi dell’82-84. Risponde Lawrence per la Benacquista dai 6.75 (85-84 al 41′). Baldassarre incrementa con un libero (86-84). Al 42′ viene sanzionato il quinto fallo a Baldassarre, costretto quindi a tornare in panchina anzitempo. Agrigento realizza un solo libero (86-85). Cassese dall’arco per l’89-85 a 2:40″, Allodi da sotto per il 91-85 al 43′. Mai doma Agrigento risponde con 4 punti in fila (91-89 a 1:20″ dalla sirena). Non si segna più fino a 16″ dal termine del tempo supplementare quando Fabi ha la mano ferma dalla lunetta e porta la Benacquista sul 93-89. Time out per Agrigento. Si torna sul parquet, la Fortitudo non trova la via del canestro, Fabi subisce fallo con 8″ e in lunetta realizza il libero del 94-89 con cui la Benacquista si aggiudica il match e torna alla vittoria.

Il prossimo appuntamento con la Benacquista Assicurazioni Latina Basket è in programma per sabato 24 novembre alle ore 19:00 per la seconda gara consecutiva sul parquet del PalaBianchini dove riceveranno la Virtus Cassino, per disputare la nona giornata della regular season.