Territorio devastato dal maltempo, chiesto lo stato di calamità

Territorio devastato dal maltempo, chiesto lo stato di calamità

Un lungomare polverizzato, rami e alberi caduti ovunque, nelle poche ore concesse dal maltempo prima di una nuova ondata di pioggia e vento, si fa quel che si può per contenere i danni. Nel corso del consiglio comunale tenutosi ieri sera (martedì 30 ottobre) il sindaco Gervasi ha sottolineato come l’amministrazione comunale attraverso il censimento delle essenze arboree avviato alcune settimane fa, avesse già individuato molte piante da abbattere che nella maggior parte dei casi ricadrebbero su strade di competenza provinciale e regionale. Una ricognizione che però comprende anche situazioni che riguardano piante ed alberi all’interno di proprietà private che comunque possono costituire un pericolo.

Quindi gli interventi sono hanno subito un’accelerazione e nella giornata di ieri sono stati ad esempio tagliati molti esemplari di eucaliptus a  ridosso dell’arena del mare oltre a quelli caduti per il maltempo. Molti gli interventi fai da te soprattutto nella mattinata, da parte di persone che ne hanno approfittato per tagliarsi un po’ di legna ma questo è un altro discorso. Comunque appare chiaro che la situazione di strade come via Diversivo Nocchia fosse ben nota da tempo e lo stesso dicasi per i tratti interni in località Sant’Andrea e Sacramento dove ancora oggi molte abitazioni sono isolate per via dell’abbattimento dei pali dell’elettricità e non solo. E per quanto il maltempo degli ultimi giorni sia stato caratterizzato da fenomeni eccezionali e di intensità elevata, forse gli interventi di manutenzione e quindi di prevenzione, su tutto il territorio hanno lasciato un po’ a desiderare.

Situazione a parte quella del lungomare dove i danni soprattutto per alcune attività sono già incalcolabili. Molta solidarietà dai cittadini di Sabaudia è stata espressa nei confronti del ristorante Incotramare e quindi dello stabilimento Graziella Beach, una realtà storica e molto nota anche fuori città per numerosi personaggi famosi che ogni anno scelgono il rinomato locale protagonista di eventi come il Sabaudia Film Commedia. E come evidenziato da molti operatori balneari finisce che buona parte degli incassi estivi servono per tamponare i danni delle mareggiate sempre maggiori contro interventi di tutela che non arrivano. Puntuale è solo il canone da pagare raddoppiato per via dell’alta valenza. Comunque, a seguito del maltempo, con un atto di giunta è stato chiesto alla Regione il riconoscimento dello stato di calamità naturale nonché lo stato di emergenza. L’attività di monitoraggio del territorio non si è comunque mai fermata nonostante le ore di relativa calma concesse oggi. Molti gli interventi di vigili del fuoco e polizia locale nonché della protezione civile tra cui quelli del gruppo Anc Sabaudia coordinato dal maresciallo Cestra che soprattutto nelle strade interne sul territorio di Sabaudia e non solo hanno ricevuto segnalazioni per la caduta di alberi e rami. (le foto e il video sono di martedì 30 ottobre 2018)

 

 

 

Comments are closed.

h24Social