Fondi, bambini (e genitori) rischiano di annegare: salvati da una catena umana

Fondi, bambini (e genitori) rischiano di annegare: salvati da una catena umana

Lunghi minuti di paura sul litorale di Fondi, dove un gruppo di bagnanti, bambini ed adulti, è stato trascinato dalla corrente rischiando di annegare tra le onde. Il peggio è stato evitato solo grazie a una vera e propria catena umana.

I fatti si sono registrati nella tarda mattinata di ieri nello specchio di mare antistante il lido del campeggio “Il Gabbiano Blu”. Alcuni ragazzini – almeno cinque – erano intenti a giocare in acqua nonostante il gran vento, il mare mosso e la risacca, quando si sono trovati in difficoltà. Venendo man mano ‘risucchiati’. Vedendoli sempre più lontani e impossibilitati a tornare verso riva, secondo le ricostruzioni sono quindi intervenuti diversi genitori. Pure loro nell’arco di non molto ritrovatisi preda di una situazione piuttosto complicata. Momenti sempre più concitati, seguiti da un intervento risolutore ‘di squadra’.

In acqua si sono gettati un bagnino dello stabilimento (Pierfrancesco Macaro), uno dei soci del campeggio (Roberto Fasani) e un maresciallo della Guardia Costiera in vacanza (Francesco Ausiello), insieme ad altri presenti, fra turisti e residenti. Tutti tra le onde, fino a formare come accennato una catena umana. Alla fine, dopo una serie di manovre al cardiopalmo, il sospiro di sollievo: i bagnanti in difficoltà sono stati portati progressivamente al sicuro sulla battigia, senza alcuna conseguenza se non un grosso spavento. Una staffetta salvifica.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }