Venezia et voilà!

Venezia et voilà!

Se ci fosse l’acqua alta, probabilmente sarebbe avventurosa, ma certamente resterebbe comunque una bellezza dal nobile profilo, pioggia o sole che ci sia: la “Serenissima”, la “Dominante”, la “Regina dell’Adriatico”, siamo al cospetto di Venezia, tra le più belle città al mondo e considerata, assieme alla sua laguna, tra i siti italiani “patrimonio dell’umanità” dall’Unesco. Ci aveva visto lungo, già nell’ottocento, Goethe in “Viaggio in Italia”:  “Tutto ciò che mi circonda è pieno di nobiltà, è l’opera grandiosa e veneranda di forze umane riunite, è un monumento non di un solo principe, ma di tutto un popolo”.

Il luogo più celebre è “Piazza San Marco”, l’unica per la quale non è usata la definizione di “campi” o “campielli”, al cui centro c’è la “Basilica di

San Marco, colorata d’oro e rivestita di mosaici che raccontano la storia della città, con diversi bassorilievi raffiguranti i mesi del’anno. Uniti dalla “Porta della Carta”, opera di Bartolomeo Bono, accanto alla Basilica c’è il “Palazzo ducale”…

Continua a leggere

You must be logged in to post a comment Login

h24Social