Furti in sindacati e patronati, scacco matto ai presunti ladri seriali (video)

Dopo le indagini della polizia, in manette due pregiudicati romeni. Incastrati anche dalle telecamere

Furti in sindacati e patronati, scacco matto ai presunti ladri seriali (video)

Nella mattinata di ieri, la squadra volante ha proceduto all’arresto di due cittadini romeni, responsabili di una serie di furti pluriaggravati in concorso, consumati a Latina negli ultimi mesi, tutti perpetrati in orari notturni ai danni di uffici ed esercizi pubblici. Il tutto è stato reso possibile grazie all’intensificazione dei servizi di controllo, che è stato attuato a seguito di uno screening del territorio e reso più capillare fortemente voluto dal questore Carmine Belfiore, che ha inteso dare impulso ad una tipologia investigativa di tipo rapido e a un incremento delle attività di verifica su persone, veicoli, pregiudicati e soggetti agli arresti domiciliari, soprattutto nelle ore notturne.

Grazie quindi al doppio binario sul quale si è concentrata l’attività preventiva e investigativa della squadra volante e della polizia scientifica, che in ogni sopralluogo hanno minuziosamente raccolto ogni indizio o traccia utile all’individuazione dei responsabili, nonché al lavoro del sostituto procuratore della repubblica dottor Marco Giancristoforo, è stato possibile risalire all’identità della coppia di ladri, altamente specializzata in reati predatori, assicurandoli alla giustizia.

Si tratta di Guiu Alin Daniel, nato in Romania nel 1985 e Olarescu Gabriel Craciunel, nato in Romania nel 1987, pregiudicati. Ulteriore elemento di riscontro dell’operato dei due veniva fornito dalla visione delle immagine delle telecamere a circuito chiuso installate presso il caf Cisl di via Cairoli, dove i due malfattori venivano riconosciuti dagli investigatori, poiché già noti per reati contro il patrimonio. Il tutto ha consentito di chiudere il cerchio in breve tempo e assicurare la banda alla giustizia.

Ai due, destinatari di ordini di custodia cautelare emessi dal gip Giuseppe Cario del Tribunale di Latina, vengono attribuiti i seguenti furti:
– 23.5.2017, furto presso la sede del sindacato Cgil di via Cerveteri;
– 27.5.2017, furto presso la sede del sindacato Cisl di via Cairoli;
– 28.5.2017, patronato Officina delle Idee e della sede dell’Associazione Sportiva Italiana di via Tagliamento;
– 19.4.2017, ufficio Federazione Sindacale CUB di piazza del Mercato;
– 24.4.2017, patronati Acai e Anmic di viale dello Statuto;
– 3.5.2017, Agenzia delle Entrate di via Emanuele Filiberto.

I furti riguardavano denaro, computer, telefoni, tablet, chiavi, navigatori satellitari, fotocamere, strumentazione professionale, fascicoli e documenti. A seguito delle perquisizioni eseguite presso i domicili degli arrestati veniva rinvenuta ingente refurtiva che è solo parte del materiale sottratto e due bombole con cannello per i furti con scasso più complessi.
Gli arrestati venivano condotti presso la casa circondariale di Latina a disposizione dell’autorità giudiziaria.

 

A PAGINA 2 – I VIDEO DELLA QUESTURA 

Pagina: 1 2

You must be logged in to post a comment Login

h24Social