Il “Gran Fondo città di Sabaudia” chiude la stagione di canottaggio 2016

Il “Gran Fondo città di Sabaudia” chiude la stagione di canottaggio 2016

Il canottaggio chiude la stagione 2016, domani domenica 11 dicembre, nella città delle dune, con la regata nazionale “Gran Fondo Città di Sabaudia”, iscritti oltre 480 atleti, di 41 società, ripartiti su 145 barche in gara, partenza delle regate dalle 9:30.

canottaggio-sabaudia1La “Gran Fondo” è una regata sulla distanza di circa 6.000 metri sul lago diPaola, la competizione è a cronometro, gli equipaggi con una partenza lanciata dal Ponte Giovanni XXIII, proseguiranno verso il promontorio del Circeo per 3000 mt. poi il giro di boa e successivi 3000 mt., paralleli ai precedenti, con arrivo al ponte Giovanni XXIII.

Partecipano anche gli atleti della nazionale italiana impegnati nel raduno valutativo a Sabaudia a cui si aggiungono anche gli atleti della nazionale olimpica maschile dell’Ucraina. Si tratterà per loro del primo impegno internazionale in preparazione per il prossimo anno agonistico.

La manifestazione aggiudicherà il “Trofeo Giuseppe Picca”, che la Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, mette in palio nella specialità 4X Master Maschile, per gli equipaggi Under 43 e Over 42, composti solo da atleti della stessa Società che otterrà la miglior prestazione cronometrica.

La regata è riservata alle specialità del Quattro di Coppia e dell’Otto per le categorie: Cadetti, Ragazzi, Junior, Senior, Master e nella specialità del 4X per la categoria Allievi C.

Il numero importante di partecipanti dimostra come il lago di Paola è ormai considerato un bacino di gara affidabile e con un’organizzazione collaudata, la ripresa del bacino remiero pontino è merito dei soci che hanno creato e fatto crescere il The Core Sabaudia.

Organizzare e gestire gare sul lago di Paola, se non ci fossero anche gli aiuti esterni, sarebbe un impresa ardua, quindi ringraziamo il Comitato Regionale Lazio FIC con il suo presidente Michelangelo Crispi, per la sempre fattiva collaborazione; il Comune di Sabaudia con l’Ufficio Sport, la Marina Militare, il 3° Nucleo Atleti Fiamme Gialle, il G.S. Corpo Forestale dello Stato, le Fiamme Oro, la Proprietą Eredi Scalfati che ha concesso l’utilizzo del bacino; e un particolare grazie al comandante Antonello Alias del Centro Sportivo Remiero della Marina Militare per l’enorme lavoro profuso nel rinnovo delle strutture del campo di regata di Sabaudia, che in questi giorni ha lasciato il comando della Caserma Piave.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social