Formia, il valzer degli incarichi dirigenziali

Formia, il valzer degli incarichi dirigenziali
*Il Comune di Formia*

*Il Comune di Formia*

Se non è un valzer, poco ci manca. A sette mesi dalla quarta vittoria alle elezioni amministrative, il sindaco di Formia Sandro Bartolomeo è impegnato in queste ore a ristrutturare, per certi versi, a blindare la macchina amministrativa del Comune, almeno nei suoi punti chiave.

La Giunta sta per deliberare un diverso assetto delle funzioni apicali dei singoli settori o ripartizioni, soprattutto dopo che l’architetto Sista Astarita – come ampiamente anticipato e annunciato dai media – ha vinto la selezione, seppur ex aequo, per diventare il nuovo responsabile della ripartizione urbanistica, quella che dovrà sovraintendere alla elaborazione, dopo 34 anni, del nuovo Piano Regolatore generale della città. Astarita ha già preso il comando del quarto piano del palazzo municipale “spodestando” di fatto l’architetto Stefania Della Notte, prossima a guidare un altro nevralgico settore del comune, quello all’ambiente e ai rifiuti.

Come nel gioco delle scatoli cinesi l’architetto Della Notte ha lasciato libera la dirigenza del settore opere pubbliche che sarà appannaggio, dopo cinque anni, dell’architetto e attuale responsabile del poco remunerativo dipartimento della Protezione civile, di un altro architetto, Marilena Terreri.

Gli ultimi spostamenti sono altrettanto clamorosi: Italo La Rocca, vice-sindaco del Pd al comune di Itri, sta per lasciare il settore servizi sociali per andare a guidare l’anagrafe del comune di Formia, dirigenza, tra le più importanti, che sarà attribuita al neo segretario generale dell’ente, la dottoressa Anna Lecora. Nei confronti di La Rocca – se fossero confermate queste indiscrezioni – sarebbe un immotivato e ingiustificato atto di sfiducia.

La ripartizione del settore bilancio è un’altra grana che ha dovuto risolvere il sindaco di Formia: ufficialmente la sua responsabilità sarà conferita alla dottoressa Tiziana Livornese, cognata dal responsabile del cerimoniere ed ex vicesindaco Benedetto Assaiante, ma il Comune starebbe approntando una sorta di convenzione con la Corte dei Conti nell’ambito della quale dovrebbe arrivare a Formia a dar manforte una funzionaria con legami di parentela con uno dei tanti delegati del sindaco.

Rimanendo a disposizione un ultimo puzzle, quello di dirigente del commercio, l’incarico dovrebbe riguardare l’attuale responsabile dell’anagrafe Elvira Calvanelli. Intanto tra questo valzer di dirigenti il Comune è desolatamente agli ultimi posti, insieme a Fondi e Minturno nella classifica provinciale resa nota da Antonio Costanzo di Rinascita Civile per la trasparenza nella pubblicazione on line dei propri atti.

Il presidente Antonio Di Rocco ha convocato per giovedì prossimo la commissione trasparenza per verificare il rispetto, o meno, del decreto legislativo 33 del 2013 che prevede anche il pagamento di una sanzione pecuniaria. Ma nel Comune di Formia la mamma di Ponzio Pilato è sempre incinta.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social