ECCO TIBERIA, LA BIRRA AL SEDANO BIANCO DI SPERLONGA

ECCO TIBERIA, LA BIRRA AL SEDANO BIANCO DI SPERLONGA
logo Tiberia-02AGGIORNAMENTO – La presentazione è stata rinviata causa le cattive condizioni metereologiche previste per il prossimo sabato 5 ottobre.
Fresco, croccante e dal cuore dolce. Il sedano bianco di Sperlonga, difeso da un rigoroso disciplinare ministeriale che lo inserisce tra i prodotti di Indicazione Geografica Tipica, si sposa con le sorgenti di alta quota e diventa birra.
Claudio Lorenzini ed Emanuela Laurenzi, coraggiosi pionieri di questa impresa, sabato 5 ottobre presenteranno Tiberia, birra al sedano bianco di Sperlonga, nel cuore del borgo marinaro eletto tra i più belli d’Italia.
«Tiberia – raccontano – nasce da un incontro di amici e di emozioni, una fredda sera di febbraio, intorno ad un tavolo imbandito di pesce, in riva al mare, con della buona birra nel bicchiere».  Ecco perché il sedano bianco di Sperlonga «è il mare nella birra: dolce e sapido».
Un incontro di gusto tra il mare, luogo di coltivazione del sedano bianco, un terreno paludoso e battuto da venti marini, tra inverni miti ed estati calde, e la montagna del reatino dove, grazie all’acqua pura che sgorga a 1600 metri, Claudio ed Emanuela hanno dato vita a questa bevanda.
«Magnifica come aperitivo – spiegano Claudio ed Emanuela – è anche un’ottima e versatile birra da pasto. Trova la sua ideale vitalità con i crudi di pesce, i formaggi freschi, la mozzarella di bufala ed i piatti della tradizione della cucina di mare italiana».
Il colore di Tiberia è biondo ambrato, con sfumature verdi, le stesse del sedano. In bocca risulta fresca, gradevole, moderatamente aromatica.
Ad ospitare la presentazione e le degustazioni sarà Ricciola Saracena – calici e bocconi a chilometro zero, in via Porta piccola della chiesa 4, nel centro storico del borgo. A partire dalle 18.30 i birrai insieme a Claudio Brinati, presidente Confcooperative Latina e Romano Pecchia del consorzio produttori agricoli dell’area Fondi-Sperlonga Copla racconteranno la loro avventura e spiegheranno il ciclo di produzione di questa particolare birra così strettamente legata al territorio laziale.
«Abbiamo conosciuto Tiberia in occasione di Sapori 2013 a Latina e ce ne siamo innamorate – raccontano Irene e Roberta di Ricciola Saracena, che promuovono la filosofia del chilometro zero-. Perfettamente integrata con il nostro territorio, sia per il sedano che per il richiamo all’imperatore romano che a Sperlonga costruì la sua villa, Tiberia aveva tutte le carte in regola per diventare uno dei nostri prodotti di punta. L’abbiamo servita nel corso dell’estate, insieme agli altri ottimi prodotti del birrificio Alta Quota: la birra al farro, la rossa e la nera. Il successo è stato immediato, per questo oggi accogliamo con molto piacere il primo evento di presentazione di Tiberia a Sperlonga».
Per l’occasione Tiberia e altre birre Alta Quota saranno proposte ad un prezzo speciale, in abbinamento alle degustazioni di mare o di terra.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social